Quantcast

Lettera aperta di una mamma della CHAT scuola di Roccabascerana

1 mese fa
19 Ottobre 2020
di redazione

Lettera aperta di una mamma della CHAT scuola di Roccabascerana. Ha destato molto clamore, nei giorni scorsi, la vicenda del sindaco di Roccabascerana, Roberto Del Grosso che in una chat di mamme veniva accusato di voler provocare una strage di bimni. Una di quelle mamma ci ha inviato una lettera di chiariamento nei confronti del primo cittadino.

La Lettera

Non credevo che esprime un pensiero fosse cosi dirompente nella nostra piccola comunità.

Parlo di pensieri e non di opinioniin quanto non essendo esperta miè stato raccomandato di non esprimerne.

Certezza di  mamma

Una cosa però la posso dire ed affermare con certezza essendo una mamma, mi preoccupo del bene dei miei figli.

Questo evidentemente mi autorizza ad entrare nel merito della loro sorte e salute.

Quanto detto nelle chat e maldestramente estrapolato,da un idea di un attacco alle azioni del sindaco,messe in atto a tutela della salute dei cittadini ma, non è cosi nel modo più assoluto.

Le circostanze ed il contesto in cui sono state dettele frasie pronunciati alcuni termini,esprimevano solouna legittima preoccupazione dettate dalla paura e dell’angoscia,di non avere la situazione sotto controllo, questo ad una mamma è consentito.

Pericolo

Ognuno di noi agisce e percepisce il pericolo in modo diverso,il nostro Sindaco ha attuato inmodo preciso il protocollo d’intesa con le altre istituzioni, ritenendolo sufficiente a garantire la sicurezza dei bambini e quindi dell’intera comunità.

Il presidente De Luca ha chiuso tutto ritenendo lo stesso protocolloinsufficiente per una scuola in sicurezza. Chi ha ragione? Evidentementel’esperienza e la conoscenza in temasanitario del Covid 19 non è una scienza esatta

Clamore

. Questo clamore mediatico in realtà non doveva proprio accadere in quanto le riflessioni espresse nella CHAT sono di carattere privato, in nessun modo dovevano essere portate a conoscenza al di fuori della stessa.

Purtroppo così non è stato e mi sento di ringraziare quella mamma per la lezione di vita che ha dato a tutte noi ignare,di avere una serpe in grembo,tradendo la nostra fiducia di poter esprimere,in piena libertà e protette dalla privacy, le nostre riflessioni

. La prossima volta parleremo di uncinetto e cucito vediamo se si riesce a far parlare di noi allo stesso modo. Dispensare fiducia a tutti evidentemente non premia.

Giusto per rimanere in tema in questa vicenda con riferimenti “Biblici” oltre ad Erode e Ponzio Pilato entra a pieno titoloanche un Giuda che noi, per rispetto alla Religione chiameremo semplicemente Gola Profonda.

Lettera aperta di una mamma della CHAT scuola di Roccabascerana

Al Sindaco rinnovola mia stima avendola accordatagliela alle elezioni scorse con il mio voto, con l’augurio di fare sempre meglio a tutela della comunità e di lasciare a noi mamme,la possibilità di parlare nelle chat private in piena libertà, non siamo terroriste ma solo mamme in ansia e preoccupate per i loro figli.

temi di questo post