Cronaca

Montesarchio: droga in auto, scatta un arresto

Montesarchio: droga in auto, scatta un arresto

Montesarchio: droga in auto, scatta un arresto. Continuano i controlli antidroga dei Carabinieri della Compagnia di Montesarchio. Nella tarda serata di ieri a Cautano, militari della locale Stazione CC, hanno deferito in stato di arresto alla Procura della Repubblica di Benevento, un 30enne censurato, residente in un Comune limitrofo.

La drroga in auto

I carabinieri,  nel corso di un controllo alla circolazione stradale, lo hanno trovato in possesso ai fini di spaccio, della sostanza stupefacente racchiusa in 2 contenitori con all’interno 40 grammi di hashish suddivisi in 11 dosi, 1 grammo di cocaina ed una somma in contanti di € 650,00, il tutto sottoposto a sequestro penale.

L’uomo, dopo le formalità di rito, veniva associato agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.La misura precautelare disposta dalla polizia giudiziaria in sede di indagini preliminari, verrà sottoposta alla convalida dell’A.G:, avverso cui sono ammessi mezzi d’impugnazione. La persona coinvolta è da ritenersi sottoposta alle indagini e quindi innocente fino a sentenza definitiva.

Montesarchio: terrorizzano una famiglia e ristoratori, due fratelli in carcere

Nelle prime ore della mattinata odierna, in Montesarchio (BN), a seguito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli, Direzione distrettuale antimafia, i Carabinieri della Compagnia di Montesarchio (BN) hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Napoli, nei confronti di due fratelli, rispettivamente di anni 30 e 32.

Le accuse

I due fratelli sono entrambi gravemente indiziati – allo stato delle indagini preliminari – per plurimi reati, in concorso e con l’aggravante di aver commesso il fatto in più persone riunite e di aver agito avvalendosi delle condizioni previste dal reato di associazione di tipo mafioso, di estorsione consumata e tentata, danneggiamento, porto di arma da taglio, minaccia e rapina perpetrati, il 28 febbraio 2021 in Paolisi (BN) e il 07 marzo 2021 in Montesarchio (BN).

L’attività investigativa, che  ha preso spunto da alcune denunce ed è poi proseguita mediante attività informativa ed escussione di persone informate sui fatti, ha permesso di fare luce su due distinti episodi.

Minacce di morte ad una famiglia

Il primo avvenuto in Paolisi (BN) nel febbraio del 2021 allorquando i due indagati arrecarono gravi molestie ad una famiglia che abitava al piano sottostante al proprio appartamento, fatta oggetto di minacce di morte e lancio di oggetti.

Il secondo risale al successivo mese di marzo, occasione in cui gli stessi indagati seminarono scompiglio in Montesarchio (BN) nella zona compresa tra piazza Umberto I° e piazza Poerio, aggredendo dapprima alcuni ristoratori al fine di estorcere bevande e generi alimentari e, successivamente, alcuni passanti in transito occasionale con le proprie autovetture  che furono fatti oggetto di danneggiamenti e tentativi di rapina mediante violenza e uso di arma da taglio.

In entrambi gli episodi i due agivano ostentando una loro assunta appartenenza “camorristica” e di “comandare” sul territorio.Il provvedimento oggi eseguito è una misura cautelare, disposta in sede di indagini preliminari, avverso cui sono ammessi mezzi di impugnazione, e i destinatari della stessa sono persone sottoposte alle indagini e quindi presunti innocenti fino a sentenza definitiva.

Condividi

Redazione

Ragazza muore colpita da una persiana
muore
Ragazza muore colpita da una persiana
Donna muore per dimagrire: aveva 47 anni
dimagrire
Donna muore per dimagrire: aveva 47 anni

ilcaudino.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it