Logo

Montesarchio: telefono del distretto sanitario fuori uso, disagi agli utenti

14 Aprile 2021

Montesarchio: telefono del distretto sanitario fuori uso, disagi agli utenti

Montesarchio: telefono del distretto sanitario fuori uso, disagi agli utenti. I numeri di telefono della sede del distretto di Montesarchio risultano sempre occupati. Chiunque provi a telefonare alle varie utenze, si imbatte nel fastidioso tu tu che segnala la linea occupata o guasta. Deve trattarsi, certamente, di un guasto, ma non viene fornita alcuna comunicazione.

Disagi agli utenti

Una situazione che crea seri disagi ai vari utenti del distretto. Questo costringe gli utenti a recarsi di persona al distretto ed in tempo di covid non sembra certo l’ideale. Bisogna tenere anche conto che il distretto non serve solo i cittadini di Montesarchio, ma i residenti in tanti altri comuni.

Non rispondendo alle telefonate, si costringe queste persone a degli spostamenti anche solo per una semplice informazione. Il disservizio ci è stato segnalato da diversi utenti. Noi abbiamo verificato di persone digitando diversi numeri, ma senza poter metterci in contatto con nessuno perché le linee risultano tutte occupate.Ci auguriamo che azienda sanitaria e distretto possano risolvere al più presto questa incresciosa situazione.

Positivi due bimbi ad Airola

Ad Airola si continua a dibattere sulla decisione del sindaco Michele Napoletano di ripristinare la didattica a distanza sino a sabato 24 aprile. Una decisione presa a seguito dell’aumento delle persone positive, sfidando anche il premier Mario Draghi.

Due bimbi positivi

L’opinione pubblica sembra essere spaccata .Intanto, però, i fatti sembrano dar ragione al primo cittadino. Questa sera ad Airola si contano altre quattro persone positive. Di questi quattro due sono bambini, Con la didattica in presenza ci sarebbe stato un forte allarme. Con questi nuovi positivi i contagi salgono a 58.

Tutto questo avviene mentre il sindaco di Cervinara chiude un plesso scolastico per la positività di una maestra.  Purtroppo, con il passare delle ore si aggrava l’emergenza Covid- 19 a Cervinara. Al di là dei tamponi ufficiali effettuati dall’asl, tante persone che hanno sintomi hanno deciso di farli privatamente. E, purtroppo, diverse persone risultano positivi.

Maestra positiva

Oltre a questi, proprio in queste ore viene accertata la positività di una maestra che presta servizio a Cervinara. Ed ora scatta l’allarme nel plesso dove insegna.

In questi casi, la classe o le classi che hanno avuto rapporti con la docente vengono messe in quarantena, nell’attesa che venga applicato il tampone a tutti i bambini. Stessa cosa vale anche per colleghi, colleghe e personale Ata.

Ricordiamo che, anche a Cervinara, mercoledì scorso sono riprese le lezioni in presenza, sino alla prima media. Nella giornata di ieri, il sindaco Caterina Lengua aveva chiuso il plesso di Ioffredo per effettuare la sanificazione, visto che un alunno risulta positivo.

Anche in questo caso vengono ricostruiti tutti i rapporti e si dispone la quarantena in attesa dei tamponi. La stessa prima cittadina, questa mattina, nel dare notizia dell’aumento dei positivi ha informato che giovedì 15 aprile tornerà il drive in dell’Asl a Cervinara.

Ben ottanta persone verranno sottoposte a tampone e, a questo punto, il numero sembra destinato ad aumentare.

Liberi tutti

La situazione diventa sempre più preoccupante e, come sempre avviene in questi casi, scatta la caccia al positivo. I gruppi WhatsApp continuano a vomitare nomi e numeri non avendo rispetto per nessuno.

Come, nelle settimane scorse, non si è avuto alcun rispetto nel praticare il liberi tutti, nonostante Cervinara si trovi ancora in zona rossa. Assembramenti di ogni genere, pranzi e cene, il cervinarese non si è fatto mancare nulla.

Ora, però, ha paura e deve mettere alla berlina chi, purtroppo, ha contratto il virus, immaginando così di lavarsi l’anima  e salvarsi dal pericolo. Oramai, abbiamo superato ogni soglia di stupidità, non riusciamo neanche a capire il male che facciamo a noi stessi.