Quantcast

Omicidio Ilenia, arrestati killer e marito

micidio Ilenia, arrestati killer e marito. Doppio arresto nella notte per l’omicidio di Ilenia Fabbri, avvenuto a Faenza lo scorso 6 febbraio. Sono finiti in manette l’ex marito e un suo conoscente.
di redazione
1 mese fa
3 Marzo 2021
Omicidio Ilenia, arrestati killer e marito

Omicidio Ilenia, arrestati killer e marito. Doppio arresto nella notte per l’omicidio di Ilenia Fabbri, avvenuto a Faenza lo scorso 6 febbraio. Sono finiti in manette l’ex marito e un suo conoscente.

Sono ritenuti rispettivamente mandante ed esecutore materiale dell’omicidio. Claudio Nanni, secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine e dalle lunghe indagini svolte senza sosta nelle scorse settimane, sarebbe il mandante dell’omicidio della ex moglie.

Perpetrato, invece, per mano di un suo conoscente. Alla base del delitto ci sarebbero delle discussioni scaturite, secondo gli inquirenti, dalla richiesta di soldi che la donna avrebbe fatto negli anni all’uomo.

A eseguire il doppio provvedimento di custodia cautelare nel corso della notte nei confronti dei due uomini è stata la polizia di Ravenna. Claudio Nanni era indagato per omicidio omicidio volontario pluriaggravato in concorso con persona ignota.

L’omicidio di Ilenia Fabbri

Ilenia Fabbri, 46 anni, è stata assassinata nel suo appartamento a Faenza, comune in provincia di Ravenna, all’alba del 6 febbraio 2021. A lanciare l’allarme un’amica della figlia della vittima, Arianna.

Era presente in casa al momento del delitto. E’ stata lei a riferire di aver sentito delle urla provenire dall’altra stanza. Nonostante il tempestivo intervento dei soccorritori per Ilenia non c’è stato nulla da fare.

Sotto la lente di ingrandimento degli inquirenti è finito quasi subito l’ex marito di Ilenia, Claudio Nanni, 56 anni che da subito ha fornito un alibi perfetto. Al momento del delitto infatti l’uomo ha raccontato di essere passato a prendere la figlia Arianna.

Che in quel momento si trovava a casa della madre insieme all’amica per andare a Milano a ritirare un’auto insieme al padre. “Il piano era partire la mattina presto per essere di ritorno a Faenza verso le 12”, aveva spiegato Nanni agli inquirenti prima di diventare il primo sospettato.

La causa e la richiesta di soldi

Durante le indagini è emerso che tra i due che erano separati da diverso tempo era in atto un contenzioso. Ilenia Fabbri aveva recentemente promosso una causa di lavoro da 100mila euro relativa a contestati mancati compensi per la sua collaborazione nell’impresa di famiglia.

La seconda udienza era stata fissata al Tribunale di Ravenna per il 26 di febbraio. A spingere gli inquirenti a ritenere che possa trattarsi di un delitto su commissione sono state delle testimonianze da cui emerge che Nanni voleva “fare la festa” all’ex moglie, dalla quale aveva avuto una separazione burrascosa e che pare fosIse in procinto di risposarsi.

Temi di questo post