Logo

Operaio muore schiacciato da un muletto. Aveva 32 anni

20 Giugno 2022

Operaio muore schiacciato da un muletto. Aveva 32 anni

Operaio muore schiacciato da un muletto. Aveva 32 anni. Tragedia in una ditta di Aprilia. Sabato pomeriggio un operaio di 32 anni, Simone Tavaglione, è morto schiacciato dal muletto che stava guidando e che si è ribaltato.

I colleghi dell’operaio hanno cercato di salvarlo sollevando il mezzo; ma quando sono arrivati i sanitari del 118 non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

Simone Tavaglione morto in un incidente sul lavoro. La vittima era un operaio di Nettuno

L’incidente è avvenuto presso l’azienda Sacchi Pallets, al km 49 della Pontina in territorio di Aprilia. Il giovane, che era di Nettuno, faceva parte di una squadra di quattro operai di una azienda di Nettuno specializzata in pulizie industriali.

Stavano effettuando il lavoro durante la pausa di lavorazione della ditta che produce pallets. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Aprilia agli ordini del comandante, il luogotenente Michele Piccione. La Procura della Repubblica informata del decesso dell’operaio ha aperto una inchiesta.

La dinamica dell’incidente e le cause del decesso

Il pubblico ministero Andrea D’Angeli ha disposto il sequestro del muletto. Non è ancora chiaro il motivo del ribaltamento e i carabinieri insieme agli ispettori della Asl di Latina stanno cercando di ricostruire la dinamica dell’incidente.

Secondo le prime informazioni il muletto non era carico e si è ribaltato sul lato sinistro. Il trentaduenne operaio è stato sbalzato a terra e schiacciato all’altezza del collo dal montante del tettino del muletto.

Dai primi accertamenti è emerso che la vittima era abilitata all’uso di quel tipo di mezzo ed è confermato che al momento del ribaltamento il muletto era scarico. I colleghi dell’operaio hanno riferito ai militari che non hanno visto la manovra e che quindi nulla possono dire sull’incidente. (ilmattino.it)