Cronaca

Poliziotto di 37 anni si spara un colpo alla tempia in strada

Poliziotto di 37 anni si spara un colpo alla tempia in strada

Poliziotto di 37 anni si spara un colpo alla tempia in strada. Poliziotto si spara alla testa in strada. Dieci giorni fa il suicidio di un poliziotto all’interno del suo appartamento, ieri un funzionario del commissariato Monteverde si è tolto la vita sparandosi un colpo di pistola alla tempia in strada.

Il fatto è accaduto nel tardo pomeriggio di ieri, venerdì 14 ottobre, in viale dei Quattro Venti, quartiere Gianicolense a Roma. L’uomo, un 50enne, è stato soccorso e trasportato d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale San Camillo di Roma, ma è morto poco dopo il suo arrivo.

Aveva appena finito il suo turno a lavoro, quando ha deciso di suicidarsi. Fabrizio Lucchetti questo il nome del poliziotto, che lavorava presso l’ufficio immigrazione del commissariato Monteverde.

Era un poliziotto serio e stimato ed è sempre stato apprezzato dai colleghi per la sua pacatezza e il suo equilibrio“, fanno sapere i colleghi. Sconosciuti, per il momento, i motivi del gesto.

Stando a quanto si apprende, la compagna del poliziotto era incinta. I colleghi spiegano che non si sarebbe trattato di un suicidio per motivi lavorativi: “Nulla a che vedere con il lavoro. Parliamo di qualcosa di molto privato“.

Dieci giorni fa un altro poliziotto si è tolto la vita a Roma

Circa dieci giorni fa un altro poliziotto si è tolto la vita, sempre a Roma, con un colpo di pistola alla testa. È successo in via di Santa Petrosilla, quartiere Ardeatino a Roma, tra via Cristoforo Colombo e via delle Sette Chiese.

Lavorava per il Nucleo operativo centrale di sicurezza del NOCS, un reparto speciale della Polizia di Stato. Aveva 37 anni e ha lasciato la moglie e tre figli piccoli. Nel 2022, fanno sapere i sindacati delle forze dell’ordine, sono stati 60 i suicidi in divisa.