Attualità

Raccolta differenziata: buone notizie per la Valle Caudina

Raccolta differenziata: buone notizie per la Valle Caudina

Buone notizie per la raccolta differenziata in Valle Caudina. Secondo i dati certificati del Sistema Informativo Osservatorio regionale dei rifiuti in Campania, infatti, gran parte dei Comuni caudini superano il 50 per cento della raccolta differenziata. I dati ufficiali sono relativi al 2013. Il comune caudino più riciclone, secondo la Regione Campania, è Moiano con l’88,54 per cento di raccolta differenziata. Tra i grandi Paesi, Montesarchio e Airola sono record: il primo con l’84,5 per cento e il secondo con il 78,02 per cento. Maglia nera, in assoluto, è il comune di Rotondi, con il 24,76 per cento. Un dato noto, al sindaco Antonio Russo, il quale si è insediato a giugno del 2013 ed ha trovato una situazione catastrofica, per quanto riguarda la gestione di Irpiniaambiente. Tanto è vero che il primo cittadino ha scelto di aderire, insieme a San Martino Valle Caudina, all’Ato sannita dei rifiuti per dar vita ad uno Sto, tutto caudino. Complessivamente, infatti, la provincia di Avellino, tutta gestita da Irpiniambiente, è dietro di quasi dieci punti a quella sannita. Senza contare che i costi sono maggiori. Vale, comunque la pena di segnalare i dati dei singoli comuni caudini, che insieme offrono l’immagine di un territorio veramente virtuoso e che, proprio con la creazione dello Sto Caudino, intende raggiungere ancora alti margini di miglioramento.

Marpa

Paese Raccolta differenziata nel 2013
Airola 84,5 %
Bonea 83,99 %
Cervinara
Forchia 74,89 %
Montesarchio 78,02 %
Moiano 88,54 %
Pannarano 83,99 %
Paolisi 83,54 %
Roccabascerana 82,11 %
Rotondi 24,75 %
San Martino Valle Caudina 50,34 %