Quantcast
Cronaca

Rissa ad Airola, Napoletano chiede il pugno duro alle forze dell’ordine

di  Redazione  -  29 Giugno 2020

Rissa ad Airola, Napoletano chiede il pugno duro alle forze dell’ordine. Arriva puntuale la risposta delle Istituzioni dopo i fatti violenti che hanno contraddistinto la movida airolana nella notte tra Sabato e Domenica. Le immagini della videosorveglianza cittadina, infatti, che hanno immortalato la scena degli incresciosi episodi, sono state puntualmente messe a disposizione, da parte dell’Ente comunale, alle Forze dell’Ordine. Che, ora, sulla base degli elementi che potranno emergere dalle riprese, avranno modo di poter eventualmente agire con le consequenziali iniziative.

Come da cronache puntualmente riportate dalle testate  locali, nella nottata tra sabato e domenica, , giovani apparentemente non del territorio si sono  abbandonati ad una violenta e prolungata zuffa con tanto di lancio di tavolini, sedie ed uso di catene. Una situazione che mina la tranquillità e la quiete della Comunità, che non si addicono ad un contesto civile quale quello airolano e che, pertanto, non possono essere tollerati.

Nella mattinata odierna, pertanto, vertice a Palazzo Montevergine con la presenza degli amministratori cittadini, guidati dal sindaco Michele Napoletano, e del deputato del Movimento Cinque Stelle Pasquale Maglione. “Airola non può assolutamente restare indifferente a tali condotte che, si ribadisce, sono assolutamente estranee alla realtà nostrana. Abbiamo piena fiducia nelle Forze dell’Ordine. Ora hanno tutti gli elementi  gli elementi per gli approfondimenti del caso.

Non si potranno tollerare situazioni come quelle dell’altra sera”. Intanto, come si apprende, le Forze dell’Ordine si preparano ad intensificare nuovamente la “stretta” dei controlli sul territorio cittadino, in specie nei momenti caldi del weekend. “Ringraziamo nuovamente tutti i Corpi deputati alla Pubblica sicurezza per la costante vicinanza e collaborazione che vengono rese”.