Rotondi, due caudini alla conquista dell’isola azzurra

Rotondi, due caudini alla conquista dell’isola azzurra

7 Luglio 2014

di Il Caudino

Dopo il successo di Cosa Succede a via Varco, due artisti del centro caudino ancora protagonisti della scena sul palcoscenico dell’arte contemporanea internazionale. Le opere dei fratelli Lucio e Peppe Perone sono state selezionate per quella che si annuncia una delle più interessanti mostre dell’estate. Stiamo parlando di Land like the sea che verrà inaugurata venerdì 18 luglio, nello splendido ed elegante scenario di Villa Marina Capri Hotel. Come dire, la Valle Caudina alla conquista dell’isola azzurra, in quanto il tema della mostra pone proprio la suggestione delle zone interne al cospetto del grande mistero marino. Ed, infatti, Lucio Perone proprone  un gruppo di sculture in vetroresina, ceramica e vernici industriali, ironiche e ludiche, strutturate sull’alterazione e lo sconfinamento della percezione. I suoi lavori sono densi di rimandi simbolici alla natura e all’inadeguato e spesso conflittuale rapporto che l’uomo ha con essa e con questioni esistenziali, legate alla lotta per la sopravvivenza. Il fratello Peppe, invece, propone una serie di opere che spiazzano per le alterazioni del quotidiano. Le sue sculture ed installazioni sono rivestite di sabbia, l’intento giocoso e metaforico dell’utilizzo di questo materiale naturale rimanda alla memoria dei castelli di sabbia che fanno i bambini, sottoposti alla consunzione delle intemperie e del tempo. Nelle sue opere gli oggetti vengono privati della loro consistenza e funzione abituali, divenendo talvolta, simboli surreali e paradossali dell’invasivo e deleterio intervento dell’uomo sulla natura. Ricordiamo che i due fratelli artisti hanno scelto di vivere e lavorare proprio in via Varco a Rotondi. La mostra sarà visitabile sino al prossimo 21 settembre. Oltre che con i fratelli Perone, la Valle Caudina sarà ancora protagonista in questa kermesse caprese. Per il 23 agosto è stata organizzata una cena a cura dello chef stellato Antonio Pisaniello, patron della Locanda di Bu a Nusco, ma originario di San Martino Valle Caudina. Si tratta di un formidabile veicolo per far conoscere quelle che sono le grandi eccellenze della nostra terra. (Immagine da web)

P.V.

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Attualità Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST Antonio Pisaniello fratelli Perone Home home valle caudina Land like the sea Locanda di Bu rotondi