Attualità

San Martino, i cittadini attaccano: Il Comune non rispetta i patti

di  Il Caudino  -  2 Dicembre 2019

Riceviamo e pubblichiamo.

Illumina la notte ha previsto di installare una fontana artistica al posto della madonnina di piazza XX settembre. Gli abitanti allarmati scendono in strada in tarda serata, preoccupati per la rimozione della fontana e il trasferimento delle pietre in un luogo non meglio precisato. Le stesse pietre che sarebbero dovute essere reinstallate immediatamente a pochi metri di distanza. Questi almeno erano i patti. Secondo uno dei residenti portavoce di quanti sono scesi in strada gli stessi “sono stati convocati dal sindaco e del parroco don Salvatore Picca per trovare un’intesa dopo le prime vibrate proteste,  praticamente la madonnina doveva essere spostata di qualche metro più giù. Invece alla data odierna sono scomparsi i basamenti di pietra che ospitavano la Madonnina”. I residenti hanno deciso di intervenire immediatamente al fine di informare l’intera comunità sammartinese di quanto stesse accadendo. Chiedono “una viva partecipazione da parte di tutti perché non possiamo essere privati di questa edicola, costruita con proventi frutto della generosità delle persone del posto. Volute da don Ugo della Camera. I cittadini si sentono raggirati: “c’è stato un tradimento, poca serietà e soprattutto le parole sono andate al vento, quindi non sono state prese in considerazione, quindi ancora una volta abbiamo avuto una lancia proprio nel cuore”. La richiesta è chiara: la Madonna deve ritornare in questa piazza, le pietre devono ritornare nel posto in cui sono state collocate. Parliamo tanto di Gesù, parliamo tanto di buone azioni e poi che cosa succede? Siamo al ridicolo. Ecco.

I cittadini di piazza XX settembre