San Martino, Il Piano Urbanistico in Consiglio

10 Luglio 2014

San Martino, Il Piano Urbanistico in Consiglio

Lunedì prossimo si terrà un consiglio comunale aperto, dedicato alla discussione del Piano urbanistico comunale. Si tratta di un momento di grande importanza per la giunta e la maggioranza che sostengono il sindaco Pasquale Ricci. Per l’occasione, il consigliere comunale e segretario cittadino del Pd, Ivan Clemente, ha rilasciato una dichiarazione per invitare tutti alla partecipazione. “Il Piano Urbanistico Comunale” -dice Clemente-,”è lo strumento di gestione del territorio comunale con il quale si disciplinerà la trasformazione urbana e territoriale. L’amministrazione ha elaborato una proposta preliminare ispirata alla salvaguardia dell’ambiente, alla valorizzazione del centro storico, al riordino delle aree periferiche. Il progetto preliminare è aperto alle proposte di singoli cittadini, delle associazioni di categoria, degli abitanti del nostro paese. Gli elaborati, le relazioni e i grafici del Puc sono consultabili e scaricabili dal sito www.comune.sanmartinovallecaudina.av.it”.  “I cittadini potranno presentare”, sottolinea ancora il giovane consigliere, “idee e suggerimenti il 14 luglio prossimo durante il consiglio comunale aperto al quale sarà presente anche il redattore del piano arch. Pio Castiello.Questa amministrazione vuole condividere le scelte che determineranno il volto della San Martino di domani. Chiunque vorrà, potrà liberamente e pubblicamente esprimere le proprie idee di carattere generale o riferite ad un particolare o ad un’area specifica del territorio”. La politica cambia verso anche a San Martino grazie al lavoro della giunta Ricci, del consigliere delegato all’urbanistica Chiara Parrella e di tutta la maggioranza consiliare. Le richieste o le indicazioni non devono essere più sussurrate all’orecchio del politico di turno ma vanno avanzate liberamente e alla luce del sole. I cittadini hanno la possibilità di essere protagonisti di questa fase. “Chi vuole parlare di altro in queste ore”, conclude Clemente, “lo fa nel goffo tentativo di sminuire l’importante scelta di partecipazione portata avanti dall’amministrazione; andando contro gli interessi dei sammartinesi che sono quelli di avere il piano migliore possible, ovvero quello che si fa insieme alla gente e nell’interesse generale”.

Red

Continua la lettura

Articolo successivo