Il Caudino
Chiudi

Sezioni

Argomenti

San Martino Valle Caudina, Forrest Gump ricorda Matteotti

Pubblicato il 10 Giugno 2014 - 15:59

San Martino Valle Caudina, Forrest Gump ricorda Matteotti

C’è un paese in Valle Caudina dove è caro il culto della memoria. E così, se domani la sezione del partito democratico di San Martino Valle Caudina, celebra il trentennale della morte di Enrico Berlinguer, questa mattina sulla cantonate cittadine è apparso un manifesto, a firma Forrest Gump, per ricordare i novanta anni dell’omicidio di Giacomo Matteotti. Non sveliamo un grande segreto, rivelando che Forrest Gump, è il nome de plume, scelto dalla signora Gloria Raviele, per dire la sua su fatti e misfatti di San Martino e non solo. Puntuale, appena succede qualcosa che reputa importante e degno di nota, la signora, a sue spese, fa affiggere un manifesto sui muri del centro caudino. Spesso, con tanto piacere ed onore, l’abbiamo ospitata anche sulla edizione cartacea del nostro giornale, ma resta il manifesto il suo modo di comunicare. In un mondo dove impazza la rete, il modo di comunicare di Forrest Gump resta davvero efficace. Ed oggi, il ricordo della morte del parlamentare socialista, che nel 1924 ebbe il coraggio di denunciare i brogli elettorali, con i quali, poi, Mussolini prese il potere e piombò il nostro paese in una cupa dittatura, è apparso non solo efficace ma molto delicato. Ricordare il sacrificio di un eroe civile, per gli ideali di democrazia, giustizia e libertà, è un fatto nobile, tenendo presente che già nel 1946 i socialisti di San Martino dedicarono una lapide a Giacomo Matteotti. E’ una fortuna per il nostro paese che ci siano ancora persone, come la signora Gloria, che ci ricorda da dove veniamo e soprattutto il sacrificio di uomini che hanno lottato e sono morti per la nostra libertà. (Immagine web)

peppinovaccariello67@gmail.com

Continua la lettura