Attualità

San Martino Valle Caudina. il cuore di Danilo batte al Melina Pignatelli

di  Redazione  -  11 Luglio 2019

San Martino Valle Caudina. ” Un uomo non muore mai se c’è qualcuno che lo ricorda”.

Venerdì 19 luglio, allo stadio Melina Pignatelli di San Martino Valle Caudina, saranno in tanti a ricordare il ” bomber “. Lo faranno nel modo che più sarebbe piaciuto a Danilo Ciaramella, con una agguerrita partita di calcio, inaugurando il primo memorial in suo onore. E, dopo la gara, ci sarà il terzo tempo, un momento di convivialità nel corso del quale snocciolare ricordi ed aneddoti che riguardano quell’amico speciale. A qualcuno scapperà una lacrima ma saranno di pù le risate che arriveranno sino al cielo.

Per il suo papà, per i suoi familiari, per i suoi amici, Danilo Ciaramella non è morto il 17 luglio dello scorso anno, a soli 33 anni. Non è morto, a seguito del  terribile incidente stradale che si verificò nella notte tra il 14 ed il 15 luglio, incidente per il quale i familiari stanno attendendo ancora di capire come si sia svolta la dinamica.

Danilo vive non solo per i suoi cari. Pochi sanno che, qualche mese fa, dall’ospedale Cardarelli di Napoli, è arrivata una lettera di ringraziamento alla famiglia. Qualcuno, da qualche parte in Italia, vive grazie anche a qualche organo di Danilo. I familiari decisero di donare gli organi, alcuni, però, erano compromessi ma altri no. E quelli non compromessi sono stati impiantati per aiutare qualcuno a vivere meglio.

Venerdì 19  al Melina Pignatelli il cuore di Danilo continuerà a battere forte, batterà forte anche quello della mamma Giuseppina, che qualche mese dopo la scomparsa del figlio ha deciso di raggiungerlo.

Un uomo non muore mai se c’è qualcuno che lo ricorda diceva Ugo Foscolo, Danilo è uno di quelli.