Attualità

San Martino Valle Caudina: raggiunta l’intesa sull’edicola votiva di Capofiume

di  Redazione  -  28 Novembre 2019

San Martino Valle Caudina. L’edicola che custodisce La Madonna Regina Dei Cuori e la fontana  saranno spostate, ma resteranno sullo stesso marciapiedi.  Il manufatto sarà smontato e ricostruito, contestualmente, con l’installazione di un’opera d’arte contemporanea del Maestro Neri.

Un’assemblea animata, ma pacifica e democratica, si è svolta oggi nell’aula consiliare di San Martino Valle Caudina. La giunta Pisano si è confrontata con una settantina di residenti di Capofiume, piazza XX Settembre, sulla vicenda dello spostamento dell’edicola votiva. Erano presenti, oltre al sindaco Pisano, gli assessori, i consiglieri di maggioranza, quelli di minoranza, il parroco don Salvatore Picca e tanti abitanti del posto.

La vicenda, nei giorni scorsi, aveva provocato diverse polemiche. L’edicola votiva, infatti, fu realizzata con una raccolta di fondi degli abitanti del posto, su impulso di don Ugo Della Camera, nel 1995. Ogni 15 agosto viene celebrata una santa messa all’aperto, in onore della Madonna Regina dei Cuori, e poi si svolge la Festa dell’Emigrante.

Vedere smontato quel luogo caro alla gente ha provocato una forte reazione, tanto che i lavori erano stati bloccati ed il sindaco ha convocato un’assemblea pubblica. E’ stato un incontro molto animato, ma, alla fine, è stata trovata un’intesa e lo stesso primo cittadino si è recato a Capofiume con i residenti per spiegare la nuova collacazione.

Insomma, tutto è bene quel che finisce bene ed il contemporaneo di Illumina la Notte sembra poter sposare il luogo di culto, tanto caro a Capofiume.