Quantcast
archivio

Strangola i figli e si suicida, la coppia si stava separando

di  Redazione  -  27 Giugno 2020

Strangola i figli e si suicida, la coppia si stava separando. E’ accaduto a Margno (Lecco), centro montano di villeggiatura lecchese.

Si sarebbe suicidato il padre dei due bambini, un maschio e una femmina di 6 e 12 anni, uccisi in un condominio di Margno, quasi 400 abitanti in Valsassina. Secondo le prime informazioni, sarebbero stati strangolati.

Il cadavere di un uomo, in corso di identificazione, è trovato poco distante. Secondo le prime informazioni, a causare la tragedia sarebbe stata la difficile separazione tra il padre e la madre. A trovare i figli morti sarebbe stata quest’ultima. La famiglia sarebbe originaria del Milanese, ma con una casa di villeggiatura a Margno.

Sul luogo della tragedia sono intervenuti i carabinieri del comando provinciale di Lecco e della stazione territoriale. Sono in corso indagini per stabilire quanto effettivamente accaduto.

Evasero dal carcere e rubarono auto

Con l’accusa di aver sottratto con violenza ad alcuni automobilisti le proprie autovetture durante l’evasione di massa del 9 marzo scorso dal carcere di Foggia, 15 detenuti sono raggiunti in queste ore da una misura cautelare in carcere eseguita da carabinieri e polizia su disposizione della magistratura foggiana.

Quella mattina, in piena emergenza coronavirus, durante le proteste scoppiate nel penitenziario, evasero 72 detenuti, alcuni dei quali rapinarono le auto agli automobilisti in transito e le utilizzarono per la fuga.

Quasi tutti i fuggitivi nei giorni successivi all’evasione furono assicurati alla giustizia; alcuni si costituirono, altri, invece, catturati dalle forze di polizia.

Attualmente tra i 72 detenuti manca all’appello solo Cristoforo Aghilar, 37enne, che nell’ottobre scorso uccise la mamma dell’ex fidanzata ad Orta Nova, nel Foggiano.