Il Caudino
Chiudi

Sezioni

Argomenti

Telefono Amico Napoli cerca volontari

Pubblicato il 20 Gennaio 2023 - 17:21

Telefono Amico Napoli cerca volontari

Telefono Amico Napoli cerca volontari. Attivo dal 1965, Telefono Amico Napoli, insieme agli altri 19 centri territoriali di Telefono Amico Italia, mette a disposizione di tutti coloro che hanno bisogno di sostegno e ascolto un numero unico nazionale, lo 02 2327 2327, attivo 365 giorni all’anno dalle 10 alle 24.

Con l’inizio della pandemia le chiamate ricevute dal centro campano sono continuate ad aumentare raggiungendo nel 2022 la quota di oltre 2.000: rispetto al 2019, al pre-pandemia, le chiamate segnano un aumento dell’81%, ma si registra un aumento anche rispetto allo scorso anno, il 2021, dell’11%.

«Le richieste d’aiuto che ci arrivano continuano ad aumentare – spiega la presidente di Telefono Amico Napoli, Luciana Cappabianca – anche adesso che l’emergenza sanitaria è superata e stiano tornando alla normalità, le persone che si rivolgono a noi in cerca di ascolto e sostegno sono sempre di più. Inizia ad essere difficile riuscire a rispondere a tutti, per questo abbiamo bisogno di nuovi volontari ».

Chiamate da uomini e donne

Le chiamate arrivano quasi in egual misura da uomini (nel 2022 il 50.5%) e donne (nel 2022 il 49.5%), mentre ci sono alcune differenza in termini di età: chiamano in prevalenza persone tra i 46 e 55 anni (nel 2022 il 25%), tra i 36 e i 45 anni (nel 2022 il 22%), tra i 56 e i 65 (nel 2022 il 20%). «Ciò che porta le persone a chiamarci – prosegue Luciana Cappabianca – è l’urgenza di essere ascoltati e accolti in uno spazio protetto dall’anonimato e dal non giudizio. Ovviamente ogni persona nello specifico porta problematiche diverse, ma la solitudine affettiva ed il sentirsi sommersi dalla propria vita, sono le due grandi spinte».

Chi chiama dall’altra parte del telefono trova i volontari del centro che offrono supporto attraverso l’ascolto empatico, il dialogo e la valorizzazione delle risorse interiori.

«Ascoltare è un atto complesso – spiega ancora la presidente di Telefono Amico Napoli – che prevede sospensione del giudizio, consapevolezza di sé e dell’altro da sé e delle differenze. Ascoltare significa essere nel qui ed ora con chi ha un’emergenza emozionale e dà la possibilità all’altro di guardare alcuni passaggi del suo vissuto, a “riguardarli”. Questo aiuta perché dà a chi è sommerso dal proprio vissuto la consapevolezza di poter essere artefice di un cambiamento o di una scelta».

Sei mesi di corso per i volontari

Questa attività di ascolto è molto delicata e per questo, per chi desiderasse diventare volontario, è previsto un corso teorico-pratico obbligatorio di circa 6 mesi, al quale si viene ammessi dopo un colloquio di selezione e valutazione. La scorsa edizione del corso di formazione ha portato 10 nuovi volontari ad aggiungersi alla squadra di Napoli. L’edizione 2023 del corso di formazione del centro di Napoli partirà mercoledì 1° marzo, i colloqui per accedere al corso si svolgeranno invece tra la fine di gennaio e l’inizio di febbraio.

«I nostri volontari sono in genere donne della fascia di età tra i 40 e i 65 anni, ma il trend sta cambiando: sono in aumento gli uomini e i giovani. Le capacità fondamentali che deve avere un volontario sono sapersi mettere in gioco, confrontarsi, essere nel gruppo, voler lavorare su di sé. È soprattutto necessaria la consapevolezza che si può imparare ad ascoltare, ma richiede fatica, attenzione e anche tanta gioia» conclude la presidente Cappabianca.

Per iscrizioni o informazioni è possibile scrivere all’indirizzo gruppoformazionenapoli@telefonoamico.it

Continua la lettura