Attualità

Truffa nell’accoglienza dei migranti: imprenditori nei guai

Truffa nell’accoglienza dei migranti: imprenditori nei guai

Truffa nell’accoglienza dei migranti: imprenditori nei guai. E’ il risultato di una indagine della Guardia di Finanza sulla gestione dell’accoglienza dei migranti.

In particolare, gli imprenditori (noti nel settore turistico) dovranno rispondere dei reati di “turbata libertà degli incanti; di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche”. La Guardia di Finanza, inoltre, ha sequestrato fondi e beni per oltre un milione e mezzo di euro.

Truffa nell’accoglienza dei migranti: imprenditori nei guai

Servizi igienici inesistenti, con i water appoggiati al muro e non collegati alle fogne, e pareti delle stanze in cartone, ricavate all’interno di un salone: vivevano così i migranti ‘accolti’ in un struttura dichiarata ai fini urbanistici ‘sala per banchetti’.

E’ quanto ha scoperto la Guardia di Finanza di Napoli che su disposizione del gip del Tribunale partenopeo, ha eseguito, tra Napoli e Giugliano in Campania (Napoli), il sequestro preventivo di beni e disponibilità finanziarie per oltre 1.500.000.

Sei indagati nel napoletano

I sei indagati sono componenti un gruppo imprenditoriale che si occupa di accoglienza ai migranti nel litorale Domitio.

Secondo gli inquirenti, ai bandi pubblici, gli imprenditori del settore turistico-alberghiero coinvolti nell’indagine, erano stati ammessi solo perché avevano presentato perizie false.

Segnalazione da parte dei migranti

Le indagini sono partite dopo una segnalazione giunta a seguito di una delle tante manifestazioni di protesta dei migranti del posto organizzate proprio per rendere pubblico le condizioni precarie delle strutture in cui erano costretti a vivere.

Reati contestati

La Procura della Repubblica di Napoli contesta agli imprenditori del litorale Domizio, noti per i loro molteplici interessi commerciali nel campo della ristorazione e della ricezione turistico-alberghiera, i reati di turbata libertà degli incanti e di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche.

Qui le altre notizie di cronaca.
Segui tutti gli aggiornamenti cliccando “mi piace” sulla pagina Facebook del Caudino.

Ragazza muore colpita da una persiana
muore
Ragazza muore colpita da una persiana
Donna muore per dimagrire: aveva 47 anni
dimagrire
Donna muore per dimagrire: aveva 47 anni

ilcaudino.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it