Cronaca

Valle Caudina: asse attrezzato sempre più pericoloso

di  Redazione  -  17 Luglio 2019

Valle Caudina. Cosa deve avvenire per intervenire ? Il consorzio Asi di Avellino  attende che la vegetazione abbia ingoiato completamente la strada a scorrimento veloce? I sindaci dei comuni di Paolisi, Rotondi, Cervinara, San Martino Valle Caudina e Roccabascerana, cosa aspettano a denunciare, a gran voce, questa situazione, ai prefetti di Avellino e Benevento?

Imboccare l’asse attrezzato che da Paolisi arriva sino a Roccabascerana sta diventando sempre più rischioso ogni giorno che passa.

In diversi tratti, piante, arbusti, erbacce hanno invaso entrambe le carreggiate. La visuale, sopratutto di notte, è sempre più ridotta. I veicoli tendono a spostarsi al centro della strada e gli incidenti diventano un pericolo sempre più reale. Come se non bastasse, c’è da aggiungere che l’asfalto è diventato una sorta di colabrodo. E’ pieno di buche e di avallamenti.

A fronte di tutto questo, il consorzio Asi di Avellino, che gestisce l’arteria è sordo ad ogni richiamo. Finge che vada tutto bene, una sordità che gioca con la pelle dei viaggiatori. Per questo motivo, urge l’intervento dei sindaci che devono,immediatamente, coinvolgere i due prefetti, in quanto la strada , per un tratto ricade nel territorio della provincia di Benevento, e per l’altro, in quella di Avellino.

Solo i prefetti possono precettare l’Asi ed ottenere un intervento immediato. Viste le condizioni, non si può più perdere tempo, ogni ritardo è un grave rischio.