Cervinara

Valle Caudina: attentato incendiario in via Castello a Cervinara

Valle Caudina: attentato incendiario in via Castello a Cervinara

Valle Caudina: attentato incendiario in via Castello a Cervinara.Un episodio inquietante si è verificato in via Castello a Cervinara. Un episodio sul quale stanno cercando di fare piena luce gli agenti del commissariato di pubblica sicurezza, guidato da commissario capo Michele Lauritano.

Peugeot

Ignoti hanno dato alle fiamme l’interno di un’auto che si trovava parcheggiata. Si tratta di una vecchia peugeot .  Si tratta di un attentato incendiario a tutti gli effetti. A quanto pare, infatti, gli agenti hanno ritrovato due contenitori che sono serviti per conservare  il liquido infiammabile. Quei contenitori rappresentano elementi importanti per le indagini. Il loro ritrovamento potrebbe essere determinante per l’identificazione degli autori.

Il fuoco è rimasto circoscritto. Le fiamme, infatti,  hanno  interessato solo la parte interna dell’auto e poi sono state domate. Le indagini mirano a fare luce su questo episodio.

Indagini

Non dovrebbe trattarsi di una questione di carattere camorristico. Per intenderci non si può dire che l’attentato sia legato al racket delle estorsioni. Al momento, come è giusto che sia, vige il massimo riserbo sulle indagini.

Già in passato, a Cervinara si sono verificati diversi episodi simili. E’ una sorta di modus operandi di chi vuol portare a termine qualche vendetta di tipo personale. Questo non vuol dire che l’episodio sia meno preoccupante.

Episodi

Anche perché, l’episodio ha suscitato grande apprensione in tutta la zona. Del resto, da diverso tempo, nel centro caudino, non si registravano fatti del genere. Quando capitano queste cose si crea sempre un forte allarme.

Anche se, davvero si può dire che chi ha agito lo ha fatto in modo mirato. Ha deciso di colpire un’auto in particolare e lo ha fatto senza alcun tipo di problema.

Valle Caudina: attentato incendiario in via Castello a Cervinara

Per il momento, le indagini sono a 360 gradi, ma questo non vuol dire che non stiano per prendere una direzione ben precisa. Una direzione che possa far scoprire i responsabili di questo atto.