Il Caudino
Chiudi

Sezioni

Argomenti

Valle Caudina: caccia al killer di San Martino

Pubblicato il 11 Febbraio 2022 - 12:13

Valle Caudina: caccia al killer di San Martino

E’ arrivato in auto. Ha inviduato le sue vittime, ha fermato la vettura, è sceso ed ha sparato diverse volte. Poi è risalito in auto è andato via.

La ricostruzione dell’agguato

Questa dovrebbe essere la ricostruzione dell’agguato che è avvenuto poco fa a San Martino Valle Caudino. I colpi erano indirizzati al pregiudicato Fiore Clemente. L’uomo si trovava in compagnia con il nipote. E, purtroppo, anche il ragazzo sarebbe rimasto ferito.

A quanto pare, il ragazzo è stato attinto ad una gamba, mentre il pregiudicato anche alla pancia. Ed, infatti, sarebbe stato proprio lui ad avere la peggio. Il primo ad essere soccorso e ad essere  trasportato in ospedale è stato proprio lui. E, si sa, i sanitari del 118 soccorrono sempre prima quelli che sono i feriti più gravi.

L’agguato è avvenuto in pieno giorno in via San Martino Vescovo dove era in pieno svolgimento il mercato settimanale. I due sono stati attinti dai proiettili mentre si trovavano davanti ad un supermercato.

I sordi colpi della rivoltella hanno creato non poco panico tra le bancarelle. Poi  il suono delle sirene è rimbombato per l’intera San Martino Valle Caudina.

La notizia del ferimento di Fiore Clemente subito si è sparsa in tutto il paese. Del resto, si tratta di persona nota anche per il suo passato giudiziario. Il nipote, invece, è incensurato e dovrebbe essere stato ferito per un mero sbaglio.

Ora si tratta di capire cosa ha spinto questa persona a fare un gesto così eclatante e a farlo in pieno giorno. Sparare quando ci sono tante persone per strada vuol dire non pensare a quelle che possono essere le conseguenze.

Le armi da fuoco in Valle Caudina

Da tempo in Valle Caudina circolano troppe armi  da fuoco e gli effetti continuano a vedersi. Certo non si era mai arrivati a così gravi situazioni.

Continua la lettura