Valle Caudina. dimezzata la pena a Bartolomeo Massaro

A breve partirà la battaglia giudiziaria per fare ottenere a Massaro la semi -libertà

Redazione
Valle Caudina. dimezzata la pena a Bartolomeo Massaro
Valle Caudina: un rotondese ed un paolisano assolti dall'accusa di aver effettuato un raid in un deposito di mezzi

Valle Caudina. dimezzata la pena a Bartolomeo Massaro. La Corte D’ Appello dell’ Aquila, accogliendo le tesi dell’ avvocato Vittorio Fucci, ha quasi dimezzato la pena per Bartolomeo Massaro, 54 anni residente ad Arpaia ed originario di San Felice a Cancello, storico boss del Clan Massaro, imputato di falsa dichiarazione.

La Corte D ‘ Appello ha ridotto la pena da 1 anno e 4 mesi a 8 mesi, nonostante le prove a carico del Massaro fossero evidentemente schiaccianti.

------------

Il Massaro è detenuto nel carcere di massima sicurezza di Augusta per altre condanne in relazione a diversi reati, tra cui 2 omicidi aggravati dal metodo mafioso e associazione camorristica.

Il Massaro, che ha a carico numerosi precedenti penali, è ritenuto dalla magistratura un elemento di vertice del gruppo di fuoco del clan Massaro ed è figlio della boss in gonnella Giovannina Sgambato, alias “A Sparatora”, secondo la Dda sarebbe l’ attuale reggente del clan.

Il legale di fiducia del Massaro, l’ avvocato Vittorio Fucci, molto probabilmente tra qualche mese presenterà la richiesta di semi-libertà per il boss Massaro, che darà luogo ad una nuova battaglia giudiziaria, visto che la precedente semi-libertà che fu concessa al Massaro gli fu poi revocata e venne trasferito nel carcere di Augusta a seguito di numerose violazioni del Massaro, che arrivò perfino a porre in essere minacce di morte nei confronti di alcune persone.