Cronaca

Valle Caudina, disagi nell’erogazione dell’acqua: si va verso la normalità?

di  Il Caudino  -  9 Marzo 2017

In serata dovrebbero terminare i lavori di riparazione alle sorgenti del Fizzo di Bucciano da parte dell’Alto Calore Servizi. Alcune settimane fa, un quadro elettrico molto delicato è saltato e per ripristinarlo la società idrica ha dovuto indire una gara di appalto.
Intanto, però, diverse zone della Valle Caudina sono state in difficoltà: con 220 litri al secondo, il Fizzo alimenta tutta l’area compresi alcuni comuni del Taburno. Il guasto, infatti, ha creato diversi disservizi in tanti comuni come Airola e Bonea, ma soprattutto a Montesarchio. Tanto che c’è stato un vero e proprio scontro con i vertici dell’amministrazione, in prima persona il sindaco Damiano e quelli dell’Acs. Al di là del guasto specifico, uno dei problemi principali continua ad essere la fatiscenza delle rete idrica che provoca una dispersione, a volte, di anche il 50 per cento delle risorse. Tanto che ci sarebbe necessità ed urgenza di un intervento straordinario in tutti i comuni delle province di Avellino e Benevento. Intervento che dovrebbe essere una priorità per i fondi strutturali europei, perchè nessuno si può permettere di sprecare un bene prezioso come l’acqua.