Valle Caudina, emergenza idrica alla sorgente del Fizzo

20 Giugno 2014

Valle Caudina, emergenza idrica alla sorgente del Fizzo

Al momento l’emergenza idrica è stata scongiurata, ma il sindaco di Montesarchio, Franco Damiano, è seriamente preoccupato. Il maltempo ha causato seri danneggiamenti alla cabina elettrica della sorgente del Fizzo che si trova nel territorio del comune di Bucciano. Si tratta della sorgente con la quale l’Alto Calore Servizi approvvigiona di acqua potabile tutti i comuni della Valle Caudina. Damiano ha mobilitato i sindaci ed ha inviato una richiesta di intervento immediato alla società idrica di Corso Europa ad Avellino, presieduta da Lello De Stefano. La cabina deve essere subito sostituita per evitare che da qui a poco i rubinetti possano restare a secco. C’è poi un altro tema di grande importanza sollevato dal primo cittadino. E riguarda la preservazione della risorsa acqua e, quindi, della stessa sorgente. Le reti idriche di tutti i comuni sono fatiscenti e l’acqua si disperde in mille rivoli. Quando apriamo il nostro rubinetto, già è andata persa la metà dell’acqua che ci occorre. È un lusso che non possiamo più permetterci e, quindi, urge  un intervento strutturale che riguarda tutti. Intervento che può essere pensato solo nell’ambito dell’Unione dei comuni della Valle Caudina, a far leva su i fondi strutturali europei.  L’unione europea ha dettato precise istruzioni su questi capitoli. I progetti devono essere presentati su larga scala per interventi complessivi.  Si tratta di uno dei primi punti che deve essere messo nell’agenda della costituenda unione dei comuni della Città Caudina dei servizi. Non solo, si deve fare presto in quanto la concorrenza sarà spietata perché unioni di comuni oramai stanno nascendo dappertutto.

peppinovaccariello67@gmail.com

Continua la lettura