Logo

Valle Caudina, i 35 anni di sacerdozio di padre Diodato

8 Dicembre 2020

Valle Caudina, i 35 anni di sacerdozio di padre Diodato

Valle Caudina, i 35 anni di sacerdozio di padre Diodato. Da un anno padre Diodato Maria Fasano si prende cure delle anime della comunità di Luzzano di Moiano. Un anno in cui ha seguito con attenzione tutte le varie attività che si svolgono in parrocchia e ha cementato ancora di più la spiritualità di tutti.

Oggi, otto dicembre, la chiesa cattolica celebra l’Immacolata Concezione, cade un giorno davvero molto importante per il religioso che celebra il 35esimo anniversario della sua ordinazione a sacerdote. Ordinazione a sacerdote che cade proprio il giorno dopo il suo compleanno. Ieri, padre Diodato ha compiuto 69 primavere.

L’anno che ha contraddistinto la presenza di padre Diodato a Luzzano è stato difficilissimo, non solo per la sua comunità ma per tutto il mondo. E’ l’anno del covid- 19, il periodo in cui, a causa del virus sono state chiuse anche le chiese.

Il religioso è stato sempre presente nella comunità, celebrando la santa messa in diretta facebook. E, la prima volta che ha potuto celebrare la santa messa alla presenza dei fedeli, dall’altare ha pianto di gioia nel riverderli.

Così, oggi quando cade un anniversario così importante per la sua scelta di vita, tante persone non gli stanno facendo mancare affetto e vicinanza. Del resto, in questo periodo buio, alcuni sacerdoti, come padre Diodato, diventano un faro per le loro comunità.

Un faro di speranza, una persona che accompagna la gente nella preghiera, un sacerdote che riesce, anche se a distanza, a consolare coloro che devono restare da soli per la loro incolumità.

Padre Diodato ha deciso di mettersi sulle spalle questo fardello, fedele alla sua missione, figlio delle sua fede e per spirito di servizio verso gli altri. Il religioso incarna tutte queste necessità e con l’aiuto del buon Dio riesce sempre a mantenere la barra dritta.

Valle Caudina, i 35 anni di sacerdozio di padre Diodato

Prima o poi tutto questo finirà ed i fedeli di Luzzano torneranno a sorridere a padre Diodato senza mascherina.