Word of Sport

Valle Caudina, i quattro giorni da liberi tutti che fanno tremare i polsi

sei in  Cronaca

1 anno fa - 19 Dicembre 2020

Valle Caudina, i quattro giorni da liberi tutti che fanno tremare i polsi. Quattro giorni da far tremare i polsi. Alla mezzanotte di oggi, quando sarù domenica 20 dicembre, la Campania diventerà zona gialla e lo resterà sino a giovedì 24 dicembre quando scatterà la zona rossa nazionale.

Da palazzo Santa Lucia fanno sapere che, nel giro delle prossime ore, potrebbe essere preso qualche provvedimento perché il rischio del Liberi tutti è evidente. Shopping, aperitivi, spostamenti e i rientri del nord Italia potrebbero rappresentare un mix esplosivo, in grado da far riprendere vigore al virus.

Abbiamo già visto quello che è avvenuto nello scorso fine settimana. Eravamo ancora ancora in zona arancione eppure si sono registrati assembramenti di ogni tipo. Figuriamo cosa succederà in zona gialla.

Eppure dovrebbe essere chiaro che l’allentamento delle misure non deve voler dire che possiamo fare ciò che vogliamo. Come ha detto il premier Conte, ieri sera, il virus si fa piegare, riusciamo a farlo arretrare.  ma non si riesce a sconfiggerlo. Al di là delle misure del governo e della regione, se vogliamo bene a noi stessi, ai nostri cari ed abbiamo un briciolo di senso civico, dobbiamo continuare a rispettare le regole. Indossare sempre la mascherina, igienizzarsi spesso le mani e mantenere le distanze.

Se, in questi quattro giorni ci comportiamo da imbecilli, la curva ricomincerà a salire e verrà messa in dubbio anche la campagna di vaccinazione. Perché solo con i vaccini, si può tornare a vivere la normalità che tutti auspichiamo.

Un pensiero doveroso anche alla Valle Caudina. La settimana che sta per finire ha segnato altri tre morti per covid, uno a Montesarchio, di appena 58 anni, una 79enne di Pannarano e un 74 di Cervinara, ed è stata caratterizzata da un allarme a Rotondi.

Valle Caudina, i quattro giorni da liberi tutti che fanno tremare i polsi

Ci aspettiamo responsabilità ed attenzione da parte di tutti, dagli anziani ai giovani. Tutto dipende, esclusivamente, da noi e non abbiamo attenuanti.

Valle Caudina, i quattro giorni da liberi tutti che fanno tremare i polsi
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso