Cronaca

Valle Caudina: Isee falsi, arrivano le richieste di rimborso dall’Asl

di  Redazione  -  21 Maggio 2019

Valle Caudina. Le raccomandante stanno arrivando a diversi utenti di Rotondi, Cervinara, San Martino Valle Caudina e Roccabascerana. Non si tratta affatto di missive piacevoli: l’azienda sanitaria di Avellino chiede la restituzione di cifre che possono arrivare anche a mille euro.

Si tratta delle cifre dovute per aver ottenuto l’esenzione, totale o parziale, dal ticket sanitario. Il ministero dell’economia e finanza ha recapitato alla direzione generale dell’Asl una lista di seimila nominativi, persone che hanno ottenuto l’esenzione senza averne il diritto.

La contestazione si riferisce all’anno 2014 e, secondo il Mef,  i seimila irpini avrebbero presentato all’Asl false attestazioni Isee per avere diritto all’esenzione.

Ora dovrebbero restituire i soldi ma sindacati dei pensionati ed associazione di consumatori sono insorti in quanto la richiesta di pagamento non è per nulla precisa.  Contiene codici che possono essere svelati solo se l’utente si reca di persona presso gli uffici dell’asl.