Il Caudino
Chiudi

Sezioni

Argomenti

Valle Caudina: Natale tra furti, bombe carte e droga

Pubblicato il 27 Dicembre 2022 - 13:16

Valle Caudina: Natale tra furti, bombe carte e droga

Valle Caudina: Natale tra furti, bombe carte e droga. I malviventi non si fermano nemmeno a Natale. Neanche nel santo giorno di festa per eccellenza si è interrotta la catena di episodi di cronaca che oramai da qualche mese si verificano nella provincia di Benevento ed in Valle Caudina. Lo scrive Anteprima 24 Benevento.

Raid ed inseguimenti

Tra raid inseguimenti prosegue anche la serie di furti ai danni di abitazioni e attività commerciali. L’ultimo in ordine di tempo quello ai danni del supermercato Pam, in via Capellino, a Sant’Agata dei Goti. Il furto si è verificato nella serata della vigilia di Natale intorno alle ore 23, quando ignoti si sono introdotti all’interno del magazzino e hanno forzato i registratori di cassa.

A quanto pare i ladri sarebbero entrati da un ingresso di servizio posteriore dell’immobile. Il denaro asportato ammonta a circa duemila euro. I malviventi, oltre ai soldi, hanno portato via dagli scaffali dello stabile tutto quel che hanno potuto, per un ammontare ancora da quantificare ma comunque del valore di svariate migliaia di euro.

I ladri, dopo aver messo a segno il colpo, sono fuggiti a bordo di un’auto di grossa cilindrata facendo perdere le proprie tracce. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Montesarchio. I militari dell’arma hanno avviato le indagini per identificare gli ignoti malviventi e per fare gli accertamenti sull’esatta dinamica del furto.

Bomba carta ad Airola

Oltre al furto a Sant’Agata, è stata una notte movimentata anche ad Airola dove una bomba carta è stata fatta esplodere davanti alla saracinesca del “Glg Medical Center”, di cui è titolare l’ex assessore della giunta comunale di Airola, Giuseppe Stravino. “Sono amareggiato e incredulo. Non ho mai avuto problemi né di natura estorsiva né frizioni con i pazienti. Lascio agli inquirenti tutte le ipotesi e le valutazioni rispetto a quanto accaduto, ringraziando i militari per la disponibilità, la professionalità e la tempestività con cui hanno operato”, scrive sul suo profilo Facebook il consigliere Stravino. “Nonostante tutto, auguri di buon Natale a tutti, agli amici, alle amiche e a tutti coloro che da sempre hanno fiducia in noi”.

Cocaina in auto

Un altro episodio di cronaca è accaduto sempre in Valle Caudina. La notte di Natale, infatti, veniva notata un’auto con a bordo due persone, che transitava lungo la statale Appia nel territorio di Paolisi e non si fermava al posto di blocco dei carabinieri. Successivamente è partito l’inseguimento e secondo i militari dell’Arma gli uomini a bordo della vettura si sarebbero disfatti di alcuni involucri di droga contenenti circa 3 grammi di cocaina. Poche ore dopo a Benevento è stato fermato dai carabinieri il presunto responsabile, un 31enne del capoluogo sannita, già noto alle forze dell’ordine. L’uomo, difeso dall’avvocato Antonio Leone, è stato bloccato, condotto in caserma e denunciato a piede libero prima di essere rilasciato.

Continua la lettura