Quantcast
valle caudina

Valle Caudina: nel pomeriiggio la visita esterna alla salma di Maurizio D’Avola

di  Redazione  -  17 Gennaio 2020

Valle Caudina. Per il pomeriggio di oggi, la procura della repubblica di Avellino ha disposto la visita esterna alla salma di Maurizio D’Avola. Il corpo privo di vita del commerciante 48enne di Montesarchio, che ieri mattina è stato investito lungo la strada statale Appia, in località Tufara Valle, nel territorio del comune di San Martino Valle Caudina, si trova presso la Morgue dell’ospedale San Pio di Benevento. Dopo la visita esterna, il medico legale dovrà decidere se effettuare l’autopsia o se è sufficiente questa ispezione e, quindi, restituire i resti ai familiari per fare in modo che si possano celebrare le esequie. Intanto, dopo gli esami alcolemici e tossicologici, risultati negativi, nella serata di ieri, il 69enne di Bucciano, alla guida della fiat punto che ha investito Maurizio D’Avola, è stato deferito in stato di libertà con l’accusa di omicidio stradale. Contestualmente, i carabinieri della stazione di San Martino Valle Caudina, gli hanno ritirato la patente di guida ed hanno posto sotto sequestro la punto. Montesarchio è ancora attonita e addolorata per la notizia della morte del 48enne. Il commerciante e la sua famiglia sono molto noti in tutta la Valle Caudina e questa tragica morte ha sconvolto tutti. Ricordiamo che Maurizio D’Avola lascia la moglie e quattro figli maschi, tutti in tenera età. Il 48enne, proprio lungo la statale Appia, dove è stato investito, da anni aveva una frequentatissima rivendita di biciclette.