Valle Caudina, nuovi fondi dal Gal Partenio

Valle Caudina, nuovi fondi dal Gal Partenio

30 Aprile 2014

di Il Caudino

I comuni irpini della Valle Caudina entrano nell’ambito della progettazione europea ed ottengono finanziamenti anche dal Gal Partenio. In tutto il Gal, acronimo che sta per gruppo di azione locale, nel cui consiglio di amministrazione di recente è entrato l’ex presidente della comunità montana del Partenio, Palerio Abate, ha ottenuto sette milioni di euro da ripartire in 21 comuni. Si tratta di finanziamenti per favorire la penetrazione turistica dell’area del Partenio che possiede enormi potenzialità. Di grande interesse i progetti finanziati al comune di San Martino Valle Caudina. Uno riguarda il completamento del rifugio in località Mafariello. Si tratta di uno dei gioielli della catena del Partenio che ora, grazie al completamento del rifugio potrà ospitare appassionati della montagna. Per questo intervento sono stati stanziati centomila euro. Direttamente collegati a questo progetto sono i novantamila euro erogati per l’alta via del Partenio. Si tratta del percorso narrato da Giustino Fortunato, che negli anni scorsi è stato riscoperto e valorizzato da Franco Capuano, consigliere delegato al patrimonio montano. Capuano è riuscito a portare lungo quei tratturi centinaia di persone ed ora i suoi sforzi sono stati premiati con una progettazione ad ampio respiro. Anche Cervinara, Rotondi e Roccabascerana sono entrati nel plafond dei finanziamenti che ora dovranno essere utilizzati.

PeVa

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Attualità Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST cervinara Franco Capuano Gal Partenio giustino fortunato Home home valle caudina mafariello Palerio Abate partenio roccabascerana rotondi San Martino Valle Caudina