Valle Caudina: partorito a Cervinara il bimbo nato in casa

Valle Caudina: partorito a Cervinara il bimbo nato in casa

1 Settembre 2019

di Redazione

Cervinara. Sino a tarda notte, gli agenti del commissariato di polizia di Cervinara hanno raccolto la versione dei testimoni. Stanno cercando di fare luce sulla intricata vicenda avvenuta nel tardo pomeriggio di ieri in paese.

Donna partorisce nel bagno di casa

Una 33enne, residente in una città del Nord Italia, in visita a parenti del centro caudino, nel pomeriggio di ieri si è chiusa in bagno. Dopo più di un’ora, visto che la donna non usciva, i parenti hanno iniziato a preoccuparsi. Hanno aperto la porta del bagno e l’hanno trovata priva di sensi e in un lago di sangue. Preoccupatissimi hanno telefonato al 118 e sul posto si sono recati i sanitari.

Il medico del 118 scopre il neonato

I sanitari si sono precipitati sul posto. Una volta in bagno, il medico ha scoperto che la donna aveva appena partorito ed il piccolo si trovava a pochissima distanza, tra il lavandino ed il bidet. A questo punto, è stato soccorso prima il piccolo e sul posto si è recata un’altra ambulanza per soccorrere la mamma.

Due ambulanze verso il pronto soccorso

L’ambulanza del 118 di Airola ha trasportato il piccolo, che era in condizioni gravissime, mentre quella di Cervinara ha soccorso la mamma.

Parenti ignari?

Il bimbo di trova nel reparto di rianimazione neonatale dell’ospedale Rummo, mentre le condizioni della mamma non dovrebbero destare particolari preoccupazioni. A quanto pare, secondo le prime ricostruzioni, i parenti della 33enne non sapevano nulla di questa gravidanza. Toccherà alla polizia fare piena luce sulla vicenda.

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Attualità Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST bimbo nato in casa cervinara Oggi