Il Caudino
Chiudi

Sezioni

Argomenti

Valle Caudina, positivi non rispettano la quarantena e girano per il paese, sindaco su tutte le furie

Pubblicato il 19 Dicembre 2020 - 10:29

Valle Caudina, positivi non rispettano la quarantena e girano per il paese, sindaco su tutte le furie

Valle Caudina, positivi non rispettano la quarantena e girano per il paese, sindaco su tutte le furie.  Il possibile focolaio si sta ridimensionando. Dai primi tamponi effettuati a Rotondi, le persone che hanno preso parte ai funerali del 57enne stanno dando tutti esito negativo. Il parroco, monsignor Angelo Gallo, anche lui negativo, ha potuto riaprire la chiesa. Se ciò non fosse stato possibile, sarebbe stato davvero un Natale triste per Rotondi.

Ma per acquista una nuova serenità, però, bisogna attendere ancora tre giorni. Solo lunedì, l’azienda sanitaria locale potrà dare l’esito di tutte le persone che si sono sottoposte a tampone perché hanno avuto contatti che potrebbero essere pericolosi. I primi risultati, ripetiamo, sono tutti negativi.

Questo dovrebbe rassicurare il sindaco Antonio Russo, che è anche medico. Questa mattina, invece, il primo cittadino è davvero preoccupato e su tutte le furie. Più persone, infatti, gli hanno riferito di aver visto dei cittadini positivi in giro per il paese.

Russo sta verificando, ma non ha motivo di mettere in dubbio le parole di chi si è rivolto a lui giustamente preoccupato. Un comportamento del genere potrebbe far precipitare il paese  in un abisso senza fine. E’ come se il pericolo, scacciato dalla porta, venisse fatto entrare dalla finestra.

I positivi in giro possono innescare davvero quel focolaio che, facendo i debiti scongiuri, sembra essere stato evitato la settimana scorsa. Proprio per questo, il sindaco non resterà con le mani in mano. Russo, fatte le debite verifiche, non esiterà, a richiamare queste persone e ricostruire tutti contatti che hanno potuto avere.

Al di là del tracciamento, però, il sindaco se dovesse constatare la continuità di questi comportamenti, non avrà remore a chiedere un intervento specifico da parte delle forze dell’ordine. Resta ancora tutto da verificare, ma raramente Antonio Russo si è mostrato tanto infuriato.

Valle Caudina, positivi non rispettano la quarantena e girano per il paese, sindaco su tutte le furie

Purtroppo, è anche vero che molti continuano a sottovalutare la potenzialità distruttiva del virus, quindi, a mali estremi, estremi rimedi.

Continua la lettura