Quantcast

Valle Caudina: rissa nella notte tra due gruppi di giovani

Valle Caudina: rissa nella notte tra due gruppi di giovani. Altro che coprifuoco, altro che norme anti covid, si continuano a ripetere fatti altamente pericolosi.
di  Redazione
5 mesi fa - 17 Gennaio 2021

Valle Caudina: rissa nella notte tra due gruppi di giovani. Altro che coprifuoco, altro che norme anti covid, si continuano a ripetere fatti altamente pericolosi. Oramai, ogni sera per sciogliere gli assembramenti a Cervinara si attende l’arrivo delle forze dell’ordine. Tante persone continuano a pensare di essere immuni.

Con i loro comportamenti, però, mettono a rischio, non solo loro stessi, ma  la salute di tante altre persone.  Pare proprio che di  questo a loro non importa nulla. E, senza l’arrivo dei carabinieri o  della polizia fanno ciò che vogliono.

Ciò che è avvenuto, ieri sera, poco dopo le 23,00, risulta essere ancora più pericoloso. Due bande di giovani, a quanto ci hanno riferito poco più che maggiorenni, hanno dato vita ad una sorta di sfida all’ok corral .

Pugni, calce, forse, qualche bastone hanno caratterizzato la rissa. Uno scontro che ha avuto almeno tre o quattro scenari diversi, sempre con gli stessi protagonisti.

Da Montesarchio a Cervinara

A quanto pare tutto ha preso il via a Montesarchio, dove si trovano alcuni ragazzi cervinaresi, prima delle 18,00. Già in quel contesto stavano venendo alle mani con ragazzi di Montesarchio. I disordini, però, sono stati subiti sedati, grazie all’intervento di persone più grandi.

A quanto pare, i due gruppi hanno reputato la vicenda finita. E si sono continuati ad insultare via whatapp. Sino a quando hanno deciso di affrontarsi.

Il primo scontro ha avuto luogo nei pressi del parcheggio di fronte alla scuola elementare in via dei Monti a Cervinara. I residenti hanno sentito grida ed insulti ed hanno dato l’allarme.

Secondo round

A questo punto i due gruppi, con due auto diverse hanno preferito fuggire. Ma la fida non era ancora terminata. Il secondo round, forse quello più violento, ha avuto luogo dietro al campo sportivo di Rotondi.

Dopo poco, però, anche qui qualcuno ha dato l’allarme e i due gruppi hanno deciso di fermare le ostilità per evitare di essere fermati dalle forze dell’ordine.

Non sappiamo se gli scontri abbiano avuto seguito. Di certo questa sorte di notte brava rischia di procurare pessime conseguenze.

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Politica Condividi adesso