Cronaca

Valle Caudina: scorrimento veloce, la strada del pericolo

Valle Caudina: scorrimento veloce, la strada del pericolo

Valle Caudina. Gli arbusti stanno invadendo le carreggiate, la visibilità si riduce ogni giorno di più ed il tappeto di asfalto è un vero e proprio colabrodo. Imboccando la scorrimento veloce che da Paolisi arriva sino a Roccabascerana e viceversa, si dovrebbe leggere un cartello che indica il grave rischio che si incorre nel percorrere  questa arteria.

La situazione sta peggiorando ogni giorno che passa, auto e mezzi pesanti per evitare gli arbusti tendono ad andare verso il centro della carreggiate e naturalmente questo ingenera forti pericoli. In buona sostanza, i veicoli si sfiorano e solo per un pelo non si scontrano.

Ricordiamo che la competenza per la manutenzione della strada è del consorzio Asi di Avellino, che è l’ente proprietario. L’articolo 14 del codice della strada impone all’ente proprietario di assicurare la manutenzione e la percorribilità dell’arteria e varie circolari ministeriali individuano nel dirigente del settore che non ottempera alla manutenzione  responsabilità personali ed anche penali.

Visto che il consorzio Asi di Avellino continua a fare orecchie da mercanti, di fronte ad un pericolo che si fa sempre più grave, i sindaci dei comuni di Paolisi, Rotondi, Cervinara, San Martino Valle Caudina e Roccabascerana dovrebbero farsi sentire e farlo subito. In gioco c’è la vita delle persone  e loro sono i massimi responsabili della sicurezza dei cittadini nei loro territori.

Non hanno i poteri per chiudere l’arteria, ma,nel caso l’Asi dovesse continuare la sua colpevole latitanza, si possono rivolgere ai prefetti di Avellino e Benevento e chiedere a loro la chiusura immediata. E’ ora di usare il pugno di ferro nei confronti di un ente che sembra fregarsene altamente della sicurezza dei cittadini.