Politica

Valle Caudina: sequestrati 500 pannelli solari, si apre un’inchiesta sul riciclaggio di rifiuti

Valle Caudina: sequestrati 500 pannelli solari, si apre un’inchiesta sul riciclaggio di rifiuti

Valle Caudina: sequestrati 500 pannelli solari, si apre un’inchiesta sul riciclaggio di rifiuti. La sensibilità ambientale è un tratto distintivo della Polizia Municipale associata della Valle Caudina, diretta dal capitano Serafino  Mauriello. Non si contanto gli interventi in questo campo. E di oggi,invece, una uova operazione di contrasto agli illeciti ambientali da parte dei pizzardoni di Mauriello.

Gli agenti hanno sequestrato circa 500 pannelli solari in stato di abbandono. L’operazione ha avuto luogo nel territorio del comune di Rotondi.

Gli uomini, coordinati dal comandante Serafino Mauriello, hanno denunciato alla Procura di Avellino una nota imprenditrice che opera nel settore e che deteneva i pannelli, provenienti da diverse parti della Campania, all’interno del proprio stabilimento.

La motivazione ufficiale era che i beni fossero lì per manutenzione, ma in realtà la polizia municipale ha contestato un vero e proprio smaltimento illecito di rifiuti.

Il sequestro, come sottolineato dal capitano Mauriello, è di particolare rilevanza anche perché fa emergere i problemi connessi all’attività di smaltimento dei cosiddetti Raee, ed in particolare i rifiuti tecnoligici connessi agli impianti di energia solare.

Attualmente in Italia sono pochi i consorzi autorizzati al corretto smaltimento ed i costi sono elevati: anche per questo il rischio è che ci si trovi di fronte ad un fenomeno destinato a peggiorare

Prende a martellate il figlio disabile e poi si suicida
disabile
Prende a martellate il figlio disabile e poi si suicida
50 candeline per l'ingegnere Franco Capuano
50
50 candeline per l’ingegnere Franco Capuano