Il Caudino
Chiudi

Sezioni

Argomenti

Valle Caudina: Si rifà il Piano del Parco Regionale Taburno-Camposauro

Pubblicato il 30 Novembre 2017 - 18:11

Valle Caudina: Si rifà il Piano del Parco Regionale Taburno-Camposauro

Nell’ultima riunione dell’assemblea della Comunità del Parco, presenti tra gli altri, il sindaco di Sant’Agata dei Goti Carmine Valentino, Il sindaco di Bonea Giampiero Roviezzo, il sindaco di Bucciano Domenico Matera e la delegata del comune di Moiano Lucia Meccariello, si è discusso in merito alla determina n.45/2017 adottata dal Responsabile Amministrativo f.f. dell’Ente Parco e relativa all’Adozione del Piano Definitivo del Piano del Parco del Taburno Camposauro, nonché all’iter procedimentale posto in essere sottolineando lacune e perplessità dello stesso sia sul piano istituzionale che sul piano tecnico-amministrativo ritenendo la procedura posta in essere non legittima e corrispondente alla normativa vigente.
Dopo gli interventi del presidente della Comunità del Parco, Busillo, che in una nota indirizzata anche ai sindaci che fanno parte del Parco chiedeva la revoca del Piano e del delegato del Presidente della Provincia di Benevento Lombardi, che esprimeva il rammarico di aver tenuto la Provincia “all’oscuro di quanto posto in essere dal Parco”, il Sindaco di Sant’Agata dei Goti Valentino proponeva all’Assemblea, prima di avviare il dibattito, che tutti i presenti si esprimessero palesemente sulla condivisione dei contenuti e delle richieste formalizzate nella stessa, e chiedeva che venisse formalizzato con voto dei presenti.
Il Sindaco di Bucciano Matera, dal canto suo, proponeva di riaprire un tavolo per definire e migliorare, insieme a tutti i Sindaci, quanto fatto dall’Ente Parco.
Il Presidente accoglieva la richiesta del Sindaco di Sant’Agata dei Goti e poneva in votazione: all’unanimità esprimeva parere favorevole per la revoca dell’adozione del Piano.
A questo punto interveniva il Sindaco di Bucciano Matera che esprimeva la sua preoccupazione “di non poter accedere a finanziamenti europei in assenza di un Piano” e quindi di procedere celermente alla definizione dell’iter procedimentale”.
In conclusione la Comunità del Parco con votazione unanime espressa per alzata di mano ha deliberato di richiedere:
1)  al Presidente/Commissario dell’Ente Parco Regionale del Taburno-Camposauro, nella sua qualità di Responsabile Amministrativo, di revocare la determina n.45 dell’1/9/2017 avente ad oggetto: “Piano Definitivo del Parco – Adozione.”
2)  al Presidente della Regione Campania di voler procedere alla nomina di Funzionari Regionali in posizione di distacco presso l’Ente Parco Regionale del Taburno- Camposauro, così come stabilito dalla normativa.
3)  al Presidente della Regione Campania, ad oltre due anni di gestione Commissariale dell’Ente Parco, di voler procedere alla nomina degli organismi ordinariamente ed istituzionalmente previsti dalla Legge.
4)  al Presidente/Commissario dell’Ente Parco di voler convocare un tavolo tecnico/istituzionale entro dieci giorni dalla data di revoca della determina n.45/2017 così da consentire la convocazione di una nuova riunione della Comunità del Parco nei successivi venti giorni al fine di deliberare in merito alle questioni trattate.

Luca Raviele


Condividi adesso


Continua la lettura