Valle Caudina, test elettorale per quattro Comuni

23 Aprile 2014

Valle Caudina, test elettorale per quattro Comuni

Tranne Sant’Agata dei Goti, gli altri tre comuni chiamati al rinnovo degli organismi di governo il prossimo 25 maggio, sono al di sotto dei tremila abitanti. Questo vuol dire che i loro sindaci possono competere per il terzo mandato. E, per una strana coincidenza, Paolisi, Forchia e Pannarano hanno tutti e tre i primi cittadini che stanno per portare a termine il secondo mandato. E così, rispettivamente, Carmine Montella, Margherita Giordano ed Enzo Pacca potrebbero ricandidarsi per la fascia tricolore. Cosa che faranno sia Montella che Giordano mentre Enzo Pacca aveva già deciso di lasciare il testimone al suo attuale vice, Fabio D’Alessio. Una decisione abbastanza anomala ma che favorisce il ricambio anche generazionale.
C’è da dire, infatti, che la ratio della legge che regola l’elezione diretta del sindaco sta proprio nel favorire l’accesso al potere di nuovi soggetti e la norma è stata cambiata proprio nelle realtà più piccole dove il ricambio diventa un’impresa. Montella e Giordano stanno allestendo le loro squadre che dovranno essere presentate entro sabato 26 di aprile alle ore 12,00. Poi sarà solo campagna elettorale sino al 25 di maggio. Molto probabilmente, a sfidare Montella sarà un medico come lui, ossia, l’attuale consigliere di minoranza, Umberto Maietta.  Per due volte contro il primo cittadino si è proposto Pino Mauro che ha perso in entrambi i tentativi. Ancora non si conoscono i nomi degli sfidanti di Giordano e D’Alessio. Fervono gli incontri per trovare il nome giusto che faccia sintesi.Nel 2009 Montella ha vinto con 913 voti, Pacca con 962 e Giordano con 503 preferenze.  Altra cosa che accomuna Paolisi e Forchia e la contrarietà di Montella e Paolisi all’Unione dei comuni Caudini alla quale non hanno aderito mentre Pannarano è stato il primo ad approvare lo statuto.

Peppino Vaccariello

Continua la lettura