Il Caudino
Chiudi

Sezioni

Argomenti

Vittoria, la ragazza che regala il sogno di Natale

Pubblicato il 4 Dicembre 2022 - 19:08

Vittoria, la ragazza che regala il sogno di Natale

Vittoria, la ragazza che regala il sogno di Natale. Natale è un dono, un regalo che si fa per strappare un sorriso, per ricevere un abbraccio che dia un poco di calore in queste fredde notti invernali. Natale è un’atmosfera, un po’ magica ed un po’ vero, è il sogno di un bimbo che qualcuno riesce a far diventare realtà.

Il sogno del bimbo

Succede a San Martino Valle Caudina, questo il luogo fatato dove il sogno diventa veramente realtà per tutti i bambini ed è anche  completamente gratuito. In via Rocchi 59, Vittoria Teti ha creato un villaggio di Babbo Natale ed uno splendido presepe. I due simboli forti del Natale si trovano lì.

Tutto nasce tre anni fa, nel momento più cupo dell’emergenza covid. E’ il tempo anche del Natale negato, dei sogni spezzati della speranza che sembrava morire, bollettino dopo bollettino, ordinanza dopo ordinanza.

Vittoria non si rassegna. Davanti casa sua ha uno spazio abbastanza grande per creare un posto sicuro per i bambini. E’ all’aperto, lo si può visitare senza assembramenti e senza rischiare.

Non trova giusto che i piccolini debbano essere privati di qualcosa che da sempre fa parte dell’universo infantile. Così si mette all’opera e crea questo villaggio di Babbo Natale.

Il successo è immediato e non potrebbe essere diversamente. Le luci conquistano tutti e si sparge anche la voce di questa piccola oasi dove è ancora possibile sognare e fantasticare.

Vittoria ci prende gusto

Vittoria vede i bambini felici ed anche i genitori, con la scusa di accompagnare i figli, si regalano qualche spensierato momento di sogno e di luce.

Ed allora, decide di continuare. Naturalmente, lo fa completamente a sue spese. Mai ha avuto intenzione di guadagnare con questa iniziativa, anzi, guadagna, ma qualcosa di immateriale, come sorrisi e ringraziamenti.

Così, il villaggio di via Rocchi 59, quest’anno arriva alla terza edizione e si arricchisce anche della casetta di Babbo Natale, mentre il presepe si snoda in venti metri quadrati. Cosa molto importante si trova tutto al piano terra così da poter essere visitato anche da persone con disabilità.

Un sogno sempre più grande

Insomma, Vittoria ha pensato veramente a tutto e, un pezzo alla volta, il suo sogno di Natale diventa sempre più grande ed è in grado di strappare sorrisi a sempre più bambini.

Continua la lettura