Cronaca

15 cm di garza nel corpo,62enne muore dopo intervento

15 cm di garza nel corpo,62enne muore dopo intervento

15 cm di garza nel corpo,62enne muore dopo intervento. Salerno: muore dopo un intervento al cuore. Sono cinque le persone indagate per la morte di Umberto Maddolo, 62enne di Capaccio Paestum, in provincia di Salerno, deceduto dopo un intervento al cuore.

L’uomo aveva avuto un malore dopo l’operazione, che lo ha stroncato. I familiari erano riusciti ad ottenere la riesumazione della salma, che ha portato a scoprire che nel corpo c’era una garza di 15 centimetri.

Cinque indagati, c’è anche il primario di cardiochirurgia

La Procura della Repubblica di Salerno ha quindi iscritto nel registro degli indagati cinque medici, tra cui il dottor Enrico Coscioni, primario di Cardiochirurgia dell’ospedale San Giovanni diDio-  Ruggi d’Aragona.

Le ipotesi contestate ai cinque indagati sono, a vario titolo, omicidio colposo e responsabilità colposa per morte o lesioni personali in ambito sanitario in concorso. Sequestrate anche le cartelle cliniche relative a Umberto Maddolo.

La nota della direzione del Ruggi

La direzione generale dell’ospedale San Giovanni di Dio – Ruggi d’Aragona di Salerno ha espresso in una nota firmata da Vincenzo D’Amato la propria vicinanza ai parenti di Umberto Maddolo.

E, pur ribadendo “piena fiducia” nelle indagini e nella magistratura, ha spiegato che fornirà “la massima collaborazione” per arrivare quanto prima ad accertare tutti i fatti. Questo il testo completo della nota diffusa dalla direzione generale dell’ospedale salernitano:

In merito alla vicenda per la quale sono indagati il Dr. Enrico Coscioni, Direttore della Unità Operativa Complessa di Cardiochirurgia, ed alcuni suoi collaboratori, nell’esprimere vicinanza alla famiglia del paziente defunto, la Direzione Generale, depone la più ampia fiducia nell’attività della Magistratura e degli organi di Polizia Giudiziaria, auspicando un rigoroso quanto celere accertamento dei fatti e continuando ad offrire la massima collaborazione.

Il Direttore Generale del Ruggi di Salerno, Vincenzo D’Amato, è certo che le indagini in corso riusciranno a fare chiarezza sulla causa del decesso e sull’intera vicenda.

Crede altresì, che anche a tutela dei tantissimi assistiti che si rivolgono all’Azienda Ospedaliera Salernitana sia corretto oltre che opportuno, non anticipare i tempi della Magistratura, bensì attendere con fiducia gli esiti della verifica degli accadimenti, che hanno portato al decesso del sig. Umberto Maddolo.


ilcaudino.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it