4 giovanissimi amici muoiono in un incidente

14 Agosto 2022

4 giovanissimi amici muoiono in un incidente

4 giovanissimi amici muoiono in un incidente. Incidente stradale: morti 4 giovanissimi amici. Una vigilia di Ferragosto intrisa di sangue sulle strade della provincia di Treviso. A Godega di Sant’Urbano, precisamente in via Cordignano, all’altezza del civico 10, hanno perso la vita quattro ragazzi.

Questo è il tragico e terribile bilancio di un incidente stradale che è avvenuto nella notte tra venerdì 13 e sabato 14 agosto intorno alle 2.10. Quattro ragazzi, tutti amici di età compresa tra i 18 e i 19 anni, sono morti. L’auto sulla quale viaggiavano, una Volkswagen Polo nera, è uscita di strada in direzione Godega.

------------

L’auto, forse a causa dell’eccessiva velocità e secondo le prime informazioni apprese, ha sbandato all’altezza di una curva a sinistra ed è uscita definitivamente di strada. Nella sua corsa, la Polo dovrebbe aver sbattuto contro un albero.

L’impatto è stato di una tale violenza che non ha lasciato scampo a nessuno dei giovani che con ogni probabilità erano sulla strada del rientro a casa dopo aver trascorso la serata insieme.

L’allarme dei residenti

A dare l’allarme sono stati i residenti della zona che hanno sentito un forte boato. Ma quando i vigili del fuoco e i soccorritori, subito allertati, sono arrivati sul luogo dell’incidente stradale, non c’era nulla da fare: erano già tutti e quattro senza vita. Sul posto è intervenuta la polizia stradale per i rilievi.

Le vittime, tutti maschi residenti nella zona tra Cordignano ed Orsago, sono:  D.D.R., classe 2004, M.D.R., classe 2003, 19 anni a novembre. X.K., classe 2003, origine albanese, D.O., classe 2003.

Si tratta per la provincia di Treviso dell’ennesima tragedia della strada: solo pochi giorni fa il 17enne Alessandro Feletto aveva perso la vita ad Ormelle in sella alla sua moto Malaguti, travolto da un furgone delle poste guidato da una 29enne del posto. Proprio ieri ne sono state celebrate le esequie davanti ad una folla commossa.

Continua la lettura