Cronaca

54enne crivellato da colpi di pistola

54enne crivellato da colpi di pistola

54enne crivellato da colpi di pistola. Uomo ucciso a pistolettate. Sono in corso indagini per chiarire gli aspetti dell’omicidio che nella nottata ha insanguinato le strade del napoletano. Questa notte i carabinieri del nucleo operativo di Bagnoli sono intervenuti in via Marco Aurelio, quartiere Soccavo, periferia occidentale di Napoli.

Sergio Carparelli, napoletano, classe 1968, è stato trovato morto, raggiunto da diversi colpi d’arma da fuoco. Sul luogo dell’omicidio per effettuare i rilievi si sono portati i Carabinieri del nucleo investigativo di Napoli.

Le indagini sono in corso per chiarire la natura dell’agguato e se attribuire il criminale omicidio alla lotta tra clan di camorra nell’area. Da tempo ormai la tensione criminale nel quadrante occidentale è alta soprattutto per il controllo del traffico di sostanze stupefacenti.

Professore ucciso a scuola a Melito, ascoltato un uomo in caserma

Si sta concentrando su un uomo l’attenzione degli inquirenti che indagano sulla morte di Marcello Toscano, l’insegnante di sostegno di 64 anni trovato senza vita ieri sera all’interno del cortile della scuola media Marino Guarano di Melito di Napoli.

Si tratta di un adulto, molto probabilmente un collaboratore scolastico, nei confronti del quale al momento non è stato adottato alcun provvedimento cautelare.

In merito alle circostanze della morte del professore, se l’orario in cui egli ha smesso di rispondere al cellulare dovesse corrispondere a quello dell’aggressione, Toscano sarebbe stato ucciso tra le 12 e le 12,30, cioè mentre alunni e docenti stavano facendo lezione.

Un’ipotesi choccante ma anche probabile. Sul corpo della vittima, scoperto in un cespuglio, dietro una casupola, i carabinieri hanno trovato i segni di diverse coltellate e tracce ematiche, forse anche dell’assassino. Altre tracce sono state repertate proprio nella casupola.

Quando Toscano non ha fatto ritorno a casa, il figlio della vittima si è presentato nella caserma dei carabinieri della vicina Mugnano. Dopo la denuncia di scomparsa sono scattate le ricerche e tra le 21 e le 21,30 la figlia ha individuato la macchina del padre nei pressi della scuola e ha chiamato in caserma a Mugnano.

I militari hanno fatto aprire i cancelli dai custodi e hanno ispezionato tutti i locali, interni ed esterni, scoprendo il cadavere, nell’aiuola. Per tutto il giorno sono stati ascoltati testimoni, in caserma, alla ricerca di informazioni utili e su uno in particolare si è concentrata l’attenzione.