Word of Sport

Addio a Tullio Pironti, il grande editore che regalò libri a Cervinara

La cultura italiana deve molto a questo editore che in gioventù tirò anche di boxe
sei in  Cervinara

1 mese fa - 15 Settembre 2021

Addio a Tullio Pironti, il grande editore che regalò libri a Cervinara. Il mondo della cultura è in lutto per la morte di Tullio Pironti, editore partenopeo notissimo. Nato nel 1937 , ha avuto una vita avventurosa e prima di dedicarsi all’editoria è stato anche un pugile.

Tanti successi editoriali

Iniziò l’attività editoriale nel 1972 con il libro-reportage «La lunga notte dei Fedayn» scritto dal giornalista Domenico Carratelli. Il libro narrava la strage di atleti israeliani da parte di sequestratori palestinesi durante i Giochi olimpici di Monaco di Baviera.

Pironti discendeva da una antica famiglia di librai, un suo antenato fu perseguitato dai Borbone. Si chiamava Michele Pironti (1814-1885), magistrato, imprigionato insieme a Luigi Settembrini, Carlo Poerio e altri patrioti.

Tullio Pironti ha proseguito l’attività del padre e del nonno; da editore ha fatto conoscere in Italia autori stranieri divenuti poi famosi come Don DeLillo, Bret Easton Ellis, Raymond Carver, il Premio Nobel egiziano Nagib Mahfuz. Particolare eco riscuotono tuttora i libri-reportage di David Yallop, John Cornwell, Philipp Willan, Leopold Ledl, Richard Hammer, sugli scandali nel Vaticano e sulla morte di Papa Luciani.

Da scugnizzo a editore

Fra gli autori italiani l’editore Pironti annovera Giuseppe Marrazzo, dal cui libro «Il camorrista» sul boss della Nco Raffaele Cutolo venne tratto un film di successo; e, più di recente, Fernanda Pivano con «Dopo Hemingway». Fu Mimmo Carratelli a curare l’autobiografia di Tullio Pironti, «Libri e cazzotti» nella quale narra il percorso da “scugnizzo” di via Tribunali a pugile (50 incontri, convocato nella Nazionale italiana Pugilato, pesi Welter) e infine libraio ed editore.

Pironti a Cervinara

Tullio Pironti il 19 agosto del 2007 fu protagonista di Serata d’Autore che si svolse nel Palazzo Marchesale di Ferrari di Cervinara, nell’ambito della rassegna Ciao Estate. Fu felicissimo di partecipare a quell’evento. La serata fu presentata dai giornalisti Alfredo Marro, direttore del nostro giornale e Angelo Vaccariello.

Pironti presentò il suo libro “ Libri e Cazzotti”, Si portò dietro di più di cinquanta copie di quel libro e le regalò a tutti gli intervenuti. Oltre che un grande editore, un gran signore che meriterebbe di essere ricordato anche nel centro caudino.

Addio a Tullio Pironti, il grande editore che regalò libri a Cervinara

Lo dovrebbe fare l’assessore alla cultura Dolores Perotta, visto che all’epoca quel ruolo lo ricopriva il padre Orazio e fu lui a chiedere al redattore del nostre giornale, il giornalista Peppino Vaccariello di contattare l’editore e organizzare l’evento.

Lo stesso Pironti, come editore,. ha pubblicato il libro del cervinarese Enzo Ciofii, Cambia la musica nell’Italia che decolla. Società, giovani e suonddagli anni 50 al 68.

Addio a Tullio Pironti, il grande editore che regalò libri a Cervinara
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cervinara Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST cervinara editore Oggi pironti