Cronaca

Agricoltore attaccato dalle vespe, muore in pochi secondi

Agricoltore attaccato dalle vespe, muore in pochi secondi

Agricoltore attaccato dalle vespe, muore in pochi secondi. Vespe lo attaccano, muore in pochi secondi. E’ successo ad un agricoltore che stava lavorando nei campi, a Pabillonis, in provincia del Sud Sardegna, quando uno sciame di vespe ha attaccato il contadino.

L’agricoltore si trovava a bordo del suo trattore. L’uomo ha cercato di difendersi dalla raffica di punture delle vespe, che hanno provocato uno choc anafilattico risultato fatale per il pover’uomo.

L’incidente è avvenuto ieri sera, nelle campagne del paese di Gonnasfanadiga, in provincia di Medio Campidano, dove è stato rinvenuto il corpo di Francesco Doi, agricoltore di 82 anni, così  come scrive il quotidiano La Nuova Sardegna.

Allertati i carabinieri

Il contadino non era rientrato in casa, come era solito, al termine delle fatiche quotidiane, così i familiari hanno subito chiamato i carabinieri, per far scattare le ricerche dell’82enne agricoltore.

Gli uomini delle forze dell’ordine hanno subito iniziato a cercarlo nei campi dove si era diretto con il suo trattore. E proprio a poche decine di metri dal mezzo meccanico è ritrovato il corpo senza vita del contadino.

E’, molto probabilmente, a guardare la scena che si sono trovati davanti i soccorritori, sceso dal veicolo per cercare di fuggire dall’attacco delle fameliche vespe, quando, probabilmente è sopraggiunto il malore provocato dal veleno iniettato dagli insetti.

I medici hanno notato la presenza di segni multipli sul viso, punture che hanno innescato lo choc anafilattico, che all’agricoltore non ha lasciato neanche il tempo di chiedere aiuto. E’ deceduto in pochissimi secondi.