Attualità

Arpaia: continua la vertenza dei lavoratori comunali

di  Redazione  -  3 Aprile 2019

Dopo giorni di continue richieste e proteste, finalmente, lo scorso 20 marzo si è tenuta l’assemblea dei lavoratori del Comune di Arpaia dove, come già più volte lamentato dalla Uil Fpl, le noti dolenti sono molteplici.

All’incontro erano presenti tutti i lavoratori, la RSU e il rappresentante della Uil Fpl di Benevento Raffaele Fonzo per la parte sindacale; il Presidente del Consiglio Comunale Michele Finelli e il consigliere Aniello Fraschetti per l’Amministrazione Comunale.

Argomenti all’ordine del giorno erano la la costituzione del fondo anno 2018-2019 e la ripartizione dello stesso dal 2016 al 2019.

I toni della riunione sono stati piuttosto accesi, d’altronde i lavoratori si sentivano particolarmente bistrattati dall’atteggiamento dell’Amministrazione Comunale. Molti dipendenti hanno preso la parola, così come il rappresentante della Uil Fpl, Raffaele Fonzo.

Al compimento dei lavori , il Presidente del Consiglio si è riservato di informare la Giunta entro il 26 Marzo e di dare comunicazione ai lavoratori e ai rappresentanti sindacali delle decisioni prese.

Allo stato attuale, comunque, non c’è alcuna certezza di decisioni da parte dell’Amministrazione Comunale di Arpaia, visto che non si è ricevuto nessuna risposta.

Ovviamente, se il silenzio da parte del Comune dovesse continuare, la Uil Fpl convocherà in tempi brevissimi una nuova assemblea dei lavoratori. In quel caso all’ordine del giorno si discuterà di una nuova e più incisiva strategia da adottare, non ultima quella di indire lo sciopero degli stessi lavoratori, informando il Prefetto.

‘La nostra organizzazione sindacale – spiegano il segretario generale della Uil Fpl, Antonio Pagliuca e il Rappresentante Sindacale Uil Fpl, Raffaele Fonzo – ha intrapreso tutte le iniziative possibili per  trovare una soluzione alla problematica, ma finora non abbiamo registrato risultati apprezzabili. Purtroppo dobbiamo ammettere che al Comune di Arpaia, a nostro parere, non sembra esserci un interlocutore valido con cui confrontarsi’.

A quanto pare i fondi per i diritti dei lavoratori sono complicati da trovare, mentre per altri obiettivi stabiliti dall’Amministrazione Comunale sono erogati facilmente. ‘Da un lato si spendono fior di quattrini per consulenti ed esperti – continuano i rappresentanti della Uil- Fpl – dall’altro si nega ai dipendenti il riconoscimento dei contratti decentrati integrativi degli anni 2016-2017-2018’.

‘Siamo sgomenti – concludono Antonio Pagliuca e Raffaele Fonzo – dell’atteggiamento perpretato dall’Amministrazione Comunale che mostra una assoluta mancanza di sensibilità nei confronti dei lavoratori. Non ci si rende conto che un ente pubblico debba dare delle risposte agli utenti e ai dipendenti per essere degno di essere inteso come tale. In ogni caso la nostra battaglia continua, e sarà sempre più incisiva, fino a quando non vedremo soddisfatti i sacrosanti diritti dei lavoratori’.