Cervinara

Cervinara: addio Giovanni, gigante dal cuore d’oro

Cervinara: addio Giovanni, gigante dal cuore d’oro

Cervinara: addio Giovanni, gigante dal cuore d’oro. Non ha mai esmesso di lottare, non sarebbe stato da lui arrendersi. Il brutto male, con cui si è battuto sino a quando ha avuto un briciolo di forza, non aveva cambiato il suo carattere.

Generoso e gioviale

Giovanni Lengua, che si è spento a 67 anni, era generoso e gioviale. Sapeva accogliere tutti con luminosi sorrisi e riusciva sempre farsi apprezzare per la sua generosità. La sua stazza fisica, a prima vista, poteva mettere un pò paura, ma era il classico gigante con il cuore d’oro.

Per anni ha gestito il minimarket Spesa Mia in Via Casino Bizzarro a Cervinara. Dei suoi clienti sapeva tutto e soprattutto conosceva la necessità di tante famiglie che andavano da lui per comprare a credito. Spesso fingeva di dimenticare o di procrastinare all’infinito il saldo del pagamento.

Una folta e ribelle capigliatura lo ha sempre caratterizzato. Ricci nerissimi che, con il passare del tempo, si stavano imbiancando.ma non perdevano la loro forza.

Ma Giovanni non era solo un salumiere che puntava all’estrema qualità. Era un gourmet e adorava cucinare per i suoi amici. Cene luculliano di cui lui curava tutto, dall’acquisto della materia prima alla preparazione della tavola.

Aveva poi una vena artistica che metteva in pratica con la pittura e con la costruzione dei presepi. Anche  quadri ed i presepi venivano regalati ai suoi tantissimi amici. Per anni è stato socio della Pro Loco Angelo Renna e generosamente ha animato tantissime iniziative.

La foto con Bassolino

A corredo di questo articolo, pubblichiamo una foto che lo ritrae nella sezione del Pci a metà degli anni settanta durante una visita dell’allora commissario provinciale del partito, un giovanissimo Antonio Bassolino. Sappiamo che a questa foto Giovanni era molto affezionato e ringraziamo Antonio Musto che l’ha messa a nostra disposizione.

Nonostante gli anni trascorsi, Giovanni era rimasto sempre dalla stessa parte, a sinistra dove batte il cuore. L’altra sua grande fede era il Napoli, con un’adorazione unica per Maradona. Lo piangono l’amata moglie Matilde, Maria Russo, i figli Domenica e Angela Diamante, di cui era veramente orgoglioso, la mamma Diamante, i fratelli Gennaro e Paolo, la sorella Angelina e tutti quelli che gli volevano bene.

Le esequie avranno luogo domani, domenica due ottobre, alle ore 15,00 presso la chiesa di Sant’Adiutore Vescovo. La camera ardente, invece, è stata allestita presso la casa funeraria Ricci. Addio Giovanni, ti sia lieve la terra.

Muore giovane barbiere, si era sposato tre mesi
barbiere
Muore giovane barbiere, si era sposato tre mesi
Due ladri arrestati dalla Mobile
arrestati
Due ladri arrestati dalla Mobile