Cervinara

Cervinara: bimbi contagiati e assordante silenzio

Cervinara: bimbi contagiati e assordante silenzio

Cervinara: bimbi contagiati e assordante silenzio. Anche oggi si registrano due nuovi positivi nei comuni irpini della Valle Caudina. Con precisione, i nuovi contagi risultano a Cervinara e a Rotondi. Lo rende noto l’azienda sanitaria locale Avellino. In tutto i positivi di oggi in provincia di Avellino sono 18, mentre 890 i tamponi processati.

Bimbi contagiati

A Cervinara continuano a registrarsi persone positive. Secondo le informazioni raccolte da Il Caudino molti di queste sono bambini anche inferiore ai dieci anni. Le loro condizioni sono buone , ma proprio perché bimbi trasmettono il virus velocemente ai loro coetanei.

Non mancano, tra i nuovi contagi anche persone anziane. In questo caso, per questioni di privacy non è dato sapere se queste persone si sono sottoposte al vaccino o meno. Il dato della diffusione del covid- 19 tra i più piccoli sembra abbastanza preoccupante.

Il 15 settembre, tra poco più di due settimane, riaprono le scuole e bisogna fare di tutto per evitare che le lezioni debbano svolgersi in didattica a distanza. La dad è deleteria sotto ogni punto di vista. Ma questa vicenda dimostra che il pericolo è veramente in agguato.

E pensare che le piccole comunità si dovrebbero difendere meglio e con maggiore accortezza. Purtroppo, come ripetiamo da giorni, a Cervinara le regole saltano e nessuno le fa rispettare.

Squarciare il silenzio

Non vogliamo essere profeti di sventura ma cerchiamo di mettere in guardia le autorità preposte. Per questi numeri non si può certo parlare di focolaio, ma tutti conosciamo la facilità dei bimbi a socializzare, ad abbracciarsi e così via.

Cervinara: bimbi contagiati e assordante silenzio

Nel centro caudino, però, sembra che il covid debba scomparire dalla discussione pubblica. Come se non parlarne facesse sparire il contagio e così via. Al contrario, invece, bisogna parlarne e chiedere il rispetto delle normative.

Bisogna parlarne per squarciare questo assurdo silenzio. Cervinara non è il paese di Bengodi. Ed anche qui dopo le feste ed  i lazzi di agosto arriverà l’autunno. Non facciamolo diventare l’autunno del nostro scontento.