Word of Sport

Cervinara: la verità di Tangredi e Cioffi sulla Tari

Attesa per la conferenza stampa di questa sera
sei in  Cervinara

2 settimane fa - 8 Ottobre 2021

Cervinara: la verità di Tangredi e Cioffi sulla Tari. Ieri sono stati chiamati in causa senza diritto di replica. Del resto, il sindaco di Cervinara non li convoca per la giunta, figuriamoci se possono essere invitati ad una conferenza stampa. Ma oggi la replica tocca a loro.

La conferenza stampa

Il vice sindaco Filuccio Tangredi e l’assessore ai servizi sociale Raffaella Cioffi hanno indetto una conferenza stampa per questa sera alle ore 19,00. Daranno la loro versione dei fatti sulla Tari. In particolare dovranno rispondere alle accuse della prima cittadina.

La fascia tricolore ha mosso loro due obiezione principali. Innanzitutto ha sottolineato che l’aumento della Tari è stato approvato anche da loro. Ma Tangredi e Cioffi avevano già smentito questa accusa con dei comunicati la scorsa settimana.

Ma soprattutto viene chiamato in causa il vice sindaco Tangredi. Secondo quanto affermato, il già primo cittadino avrebbe curato di persona i conti di questi aumenti. Come già detto queste accuse sono state formulate senza contraddittorio.

Questa sera toccherà a Tangredi e Cioffi rispondere sui fatti. Tangredi ha già annunciato che ci saranno dei veri e proprio fuochi di artificio. Non resta che attendere.

Il presidente Lucarelli bacchetta il sindaco di Cervinara.

Ieri la nostra testata è stata esclusa, letteralmente, non invitata, ad una conferenza stampa indetta dal sindaco di Cervinara, alla presenza di buona parte dei suoi consiglieri di maggioranza. Il Caudino non risulta gradito alla prima cittadina. Di questo ce ne facciamo una ragione e di certo non ci cambia la vita.

Abuso consumato

Il sindaco, però, non può ledere l’articolo 21 della Costituzione che recita, tra le altre cose,  La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure. Insomma ieri, nella casa di tutti i cittadini di Cervinara e non certo della prima cittadina si è consumato un abuso, un sopruso  contro il quale ha preso immediata posizione il Presidente dell’ordine dei giornalisti della Campania Ottavio Lucarelli.

Le parole del presidente Lucarelli

Apprendiamo con sconcerto che il Comune di Cervinara, in provincia di Avellino, ha indetto una conferenza stampa escludendo i colleghi del Caudino. Condanniamo il gesto che limita fortemente la libertà di informazione ed esprimiamo solidarietà al Direttore del Caudino e alla sua redazione.

Scegliere con chi parlare non è democratico e auspichiamo che le istituzioni tutte si attengano al rispetto della Costituzione italiana che prevede libertà di informazione e diritto sacrosanto di critica”. Lo dice il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli.

Parole chiare che speriamo facciano prendere coscienza alla prima cittadina che Il Caudino, nella sua lunga storia, non si è mai fatto limitare da nessuno nell’informare liberamente i suoi lettori e continuerà senza indugi a farlo.

I ringraziamenti del direttore Marro

Per quanto riguarda il Presidente dell’Ordine dei giornalisti della Campania, il direttore del nostro giornale Alfredo Marro lo ringrazia pubblicamente per essere sempre al fianco di tutti i colleghi che devono fare i conti con questi soprusi di chi esercita il potere. Infine, rassicuriamo i nostri lettori che denunceremo sempre chi non rispetta le regole democratiche.

Cervinara: la verità di Tangredi e Cioffi sulla Tari
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cervinara Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST cervinara cioffi. tari Oggi tangredi