Il Caudino
Chiudi

Sezioni

Argomenti

Cervinara: scaduti contratto e proroga tra Step e comune, Carofano presenta un’interrogazione

Pubblicato il 6 Dicembre 2022 - 13:16

Cervinara: scaduti contratto e proroga tra Step e comune, Carofano presenta un’interrogazione

Cervinara: scaduti contratto e proroga tra Step e comune, Carofano presenta un’interrogazione. Il contratto è scaduto, la proroga al contratto, per ulteriori sei mesi, a sua volta è scaduta, ma la Step continua ad essere la società concessionaria di riscossione tributi del comune di Cervinara. In base a cosa? In base a quale accordo o contratto?

L’interrogazione dell’avvocato Filomena Carofano

E’ quanto chiede di sapere, l’avvocato Filomena Carofano, consigliere di minoranza al comune di Cervinara, in una interrogazione presentata alla giunta guidata sindaco e avvocato Caterina Lengua.

Nell’interrogazione viene tracciato tutto l’iter che ha condotto a questa sorta di vacatio, almeno per quello che dice l’avvocato Filomena Carofano.

La convenzione – contratto tra il comune di Cervinara e la Step ha cessato la sua validità lo scorso dieci di maggio. Il giorno successivo, l’undici sempre di maggio 2022, la responsabile dell’ufficio tributi del comune di Cervinara adotta una determina grazie alla quale la convenzione viene prorogata sino al nove novembre sempre del 2022.

Una proroga per consentire al comune di bandire una nuova gara di appalto per aggiudicare questo importante servizio di pagamento tributi ad una nuova concessionaria.

L’avvocato Carofano ha seri dubbi sulla validità di questa proroga. Non solo, secondo il consigliere di minoranza, non ne possono essere adottate ulteriori dall’ente comune. Ed allora, lo scorso nove di novembre, la società concessionaria non ha più alcuna facoltà nella raccolta dei tributi.

Atti nulli

Tutti gli atti adottati dal dieci novembre in poi devono, secondo quanto scritto nell’interrogazione consiliare, considerarsi nulli. La consigliera Carofano rivolge al sindaco Lengua una serie di domande. Innanzitutto viene chiesto se è valida la proroga tecnica adottata da comune.

Poi viene domandato di chiarire se agli atti emessi dalla Step durante la proroga tecnica siano o meno nulli.  In modo conseguenziale si chiede di sapere cosa succede agli atti che la Step ha emesso dal dieci novembre in poi.

Step e comune in che rapporti sono ?

Ed, infine, che tipo di rapporto esiste ancora, se esiste, tra la società concessionaria ed il comune.  L’interrogazione è stata presentata lo scorso 24 novembre e la giunta Lengua ha un mese di tempo per rispondere.

Continua la lettura