Quantcast
Cronaca

Chiesti venti tamponi per Rotondi, i positivi vivono lungo l’Appia

di  Redazione  -  6 Luglio 2020

Chiesti venti tamponi per Rotondi, i positivi vivono lungo l’Appia. Bisogna mantenere la calma e mettersi subito al lavoro per circoscrivere il contagio. Per il momento, il sindaco di Rotondi, Antonio Russo, ha chiesto all’Asl di Avellino di sottoporre a tampone venti persone.

Si tratta di soggetti che per legami familiari o per altri rapporti hanno avuto contatti con le due persone risultate positive nel piccolo centro caudino.

La macchina dell’emergenza, già collaudata durante i mesi scorsi, si è subito rimessa in moto. Ed ha individuato le prime venti persone. Lo stesso primo cittadino non esclude che il numero possa aumentare.

Del resto, proprio il sindaco ha chiesto i tamponi per le due persone risultate poi positive. Stanno bene e risultano asintomatiche.

Si tratta di persone che vivono lungo la strada statale Appia e non nel centro del paese. Piano piano, si allargherà il centro d’azione. Risulta, però, importantissima questa prima tranche di tamponi.

Il loro risultato potrà dire se il Covid- 19 ha attecchito di nuovo o meno a Rotondi. Il timore non riguarda solo il piccolo centro caudino. Ricordiamo che Paolisi, per lunghe settimane, è stata zona rossa.