Costo dell’assicurazione: la Valle Caudina spaccata in due

Costo dell’assicurazione: la Valle Caudina spaccata in due

13 Maggio 2014

di Il Caudino

I quattordici Comuni della Valle Caudina, come tutti sanno, vivono in un comprensorio omogeneo ma sono divisi in due Province. Ai più questo sembrerà un dettaglio marginale: in fondo Cervinara dista da Montesarchio un tiro di schioppo. Per non parlare di Paolisi e Rotondi che sono in pratica sulla stessa strada. Vogliamo parlare di Pannarano, un enclave sannita tra San Martino e Roccabascerana.
Eppure questa divisione ha tante conseguenze. Non parliamo di tasse comunali: quelle cambiano di paese in paese e quindi c’è poco da accendere i riflettori. Facciamo invece un caso concreto. Parliamo di assicurazioni. Chi ha un auto, sa bene che salasso può rappresentare il costo della Responsabilità civile. Abbiamo fatto un esperimento, chiedendo a varie agenzie una quotazione. L’esempio: un auto di media cilindrata di proprietà di una persona che non ha fatto mai incidenti. Il risultato? Tra le due province ballano almeno 50 euro di differenza. Esatto. I paesi irpini della Valle pagherebbero, in media, 391 euro l’anno di Rca; quelli sanniti, invece, 348 euro. Quindi, i cittadini di Roccabascerana, San Martino, Cervinara e Rotondi sono mediamente svantaggiati nei confronti degli altri residenti della Valle. Si dirà: è colpa delle compagnia e delle loro assurde tabelle. In realtà la colpa è anche dei vari truffatori che fanno salire il costo. Le agenzia hanno dato una spiegazione interessante: probabilmente in provincia di Avellino sono più frequenti le truffe a danno delle assicurazioni. Abbiamo, allora, ancora dubbi sull’unità della Valle?

Angelo Vaccariello
@angelismi

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Attualità Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST assicurazioni costi Home rca auto valle caudina