Quantcast

Cronaca: dati alle fiamme i mezzi per la raccolta rifiuti

Cronaca: dati alle fiamme i mezzi per la raccolta rifiuti. Ha probabilmente matrice dolosa il rogo appiccato l’altra notte al cantiere dei rifiuti Dhi a Pescopagano.
di redazione
2 settimane fa
6 Gennaio 2021

Cronaca: dati alle fiamme i mezzi per la raccolta rifiuti. Ha probabilmente matrice dolosa il rogo appiccato l’altra notte al cantiere dei rifiuti Dhi a Pescopagano. Nel deposito sono divampate infatti le fiamme e due mezzi della ditta impegnata nel servizio di igiene urbana e raccolta dei rifiuti a Mondragone sono andati distrutti.

Direzione Distrettuale Antimafia

Sul posto sono giunti i carabinieri del reparto territoriale di Mondragone che hanno provveduto a informare l’autorità giudiziaria. Della vicenda è stata informata anche la Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli anche se i proprietari della ditta hanno negato di aver subito minacce.

Sempre nella notte un altro incendio è divampato in prossimità dell’Appia. Un drammatico incendio è divampato nella notte a ridosso della strada statale Appia. Un mobilificio d’antiquariato è stato distrutto completamente dalle fiamme. Il fuoco è  divampato al piano terra di una  palazzina di via Volturno, nel territorio del comune di Curti. Si tratta della palazzina che  ospita l’attività commerciale.

Distruzione in pochi minuti

Sono bastati pochi minuti per distruggere tutto complice anche l’elevata infiammabilità dei materiali. Sul posto sono giunti immediatamente i vigili del fuoco che hanno scardinato la porta di ingresso del mobilificio provando a districarsi tra fumo e fiamme.

Corto circuito

L’incendio è stato domato solo dopo alcune ore. Tra le possibili cause quella maggiormente presa in considerazione è quella del corto circuito. Intanto, a Cervinara, nella  mattinata di ieri, un’auto è stata interessata da un incendio. Un episodio sul quale stanno cercando di fare piena luce gli agenti del commissariato di pubblica sicurezza, guidato da commissario capo Michele Lauritano.

Peugeot

Ignoti hanno dato alle fiamme l’interno di un’auto che si trovava parcheggiata. Si tratta di una vecchia peugeot .  Si tratta di un attentato incendiario a tutti gli effetti. A quanto pare, infatti, gli agenti hanno ritrovato due contenitori che sono serviti per conservare  il liquido infiammabile. Quei contenitori rappresentano elementi importanti per le indagini. Il loro ritrovamento potrebbe essere determinante per l’identificazione degli autori.

Il fuoco è rimasto circoscritto. Le fiamme, infatti,  hanno  interessato solo la parte interna dell’auto e poi sono state domate. Le indagini mirano a fare luce su questo episodio.

Indagini

Non dovrebbe trattarsi di una questione di carattere camorristico. Per intenderci non si può dire che l’attentato sia legato al racket delle estorsioni. Al momento, come è giusto che sia, vige il massimo riserbo sulle indagini.

Cronaca: dati alle fiamme i mezzi per la raccolta rifiuti

Già in passato, a Cervinara si sono verificati diversi episodi simili. E’ una sorta di modus operandi di chi vuol portare a termine qualche vendetta di tipo personale. Questo non vuol dire che l’episodio sia meno preoccupante.

Temi di questo post